Celiachia, sempre più donne tra i malati

Celiachia, sempre più donne tra i malati

Sono sempre di più gli italiani affetti da celiachia: nel 2013 se ne sono contati 164.492, cioè 15.830 in più rispetto all’anno precedente. Il dato arriva dalla VII Relazione annuale al Parlamento sulla celiachia, pubblicata nei giorni scorsi dal ministero della Salute. Dalla quale emergono interessanti indicazioni per le farmacie che “coltivano” il segmento degli alimenti speciali. Per esempio, nella sempre più vasta platea degli italiani che soffrono di intolleranza al glutine le donne sono più del doppio rispetto agli uomini: 115.933 contro 47.837. E poi la ripartizione geografica: con il 17,4% la Lombardia è la regione che raggruppa il maggior numero di celiaci, seguita dal Lazio con il 10,1 e dalla Campania con il 9,4%. Più in generale, il 46% della popolazione celiaca italiana è residente al Nord, il 22 % al Centro, il 19 % al Sud e infine il 13 % nelle Isole.


Interessanti anche i dati per età: il numero maggiore di diagnosticati si colloca nella fascia dagli 11 anni in su (144.123), i bambini di età compresa tra 1 e 3,5 anni sono 1.763 (più del doppio di quelli censiti nel 2012), quelli dai 3,5 fino ai 10 anni 17.855. Se ne deduce che, con molta probabilità, la fascia di età dagli 11 anni in su è quella che maggiormente si sottopone a indagini diagnostiche e che le diagnosi in età adulta sono ancora le più numerose.
Il ministero della Salute ha inserito la celiachia tra i Livelli essenziali di assistenza che le Regioni devono garantire con le risorse stanziate dal Fondo sanitario nazionale.

(Visited 10 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia