Cistiset Advance, una case history di successo

Cistiset Advance, una case history di successo

Galeotto fu il Cosmofarma StartUp Village che presenta le più innovative startup e spin-off accademici per la salute e la farmacia. Le idee migliori ricevono il supporto delle aziende farmaceutiche aderenti all’Adoption Program. Corman è stata fin dall’inizio partner del programma avviando un progetto-ponte con i ricercatori universitari e, dalla partnership con Biosfered, spin-off accademico dell’Università degli Studi di Torino, è nato Cistiset Advance.


I numeri della patologia

La cistite colpisce 5 milioni di italiane. Ogni anno, il 20% delle donne sviluppa almeno un’infezione del tratto urinario. Nell’80% dei casi le donne si rivolgono direttamente al farmacista. Nel 2016, sono state vendute 3,4 milioni di confezioni di integratori per la cistite, con un volume d’affari di 62 milioni di euro. Un trend in crescita (+3,7%), in linea con la crescente ricerca di soluzioni naturali contro l’abuso di antibiotici.


L’innovazione

Recenti studi hanno dimostrato che soltanto le PAC A hanno un’attività di anti-adesione nei riguardi dei ceppi di Escherichia Coli ma, per essere efficaci, i prodotti che le sfruttano devono averne un alto contenuto. Biosfered propone estratti contenenti molecole bioattive altamente concentrate. I prodotti sono chimicamente caratterizzati e titolati con l’impiego delle più avanzate tecniche analitiche.

In particolare, lo spin-off accademico ha brevettato una formulazione utilizzando metodologie analitiche che hanno permesso di individuare le Proantocianidine di tipo A negli estratti di cranberry e di quantificarne il dosaggio ottimale.

«Siamo molto orgogliosi di aver ormai da tre anni intrapreso con Cosmofarma il cammino per favorire l’open innovation. Nel 2017 abbiamo avviato la partnership con Biosfered con grandi soddisfazioni –  dice il Dott. Guido Mantovani, AD di Corman  – In un mercato affollato da oltre 300 referenze per le problematiche di cistite, Cistiset in pochi mesi è salito tra le prime dodici posizioni in fatturato e volume. Si è rivelato il migliore lancio dell’anno su 819 prodotti lanciati nei mercati in cui Corman opera».


Trade marketing

Per la promozione del prodotto, l’azienda ha utilizzato un cartello vetrina, reglette da scaffale e ha lanciato dei corsi di formazione finalizzati a supportare il farmacista sia dal punto di vista scientifico sia del consiglio. L’attività diretta verso le consumatrici si svolge grazie al web con un sito dedicato, newsletter, investimenti nel canale digitale e il “Mese del benessere intimo” che fornisce l’occasione agli operatori per mettere in evidenza il tema.


Un caso di successo dunque, nato dalla ricerca e dall’impegno imprenditoriale nell’innovazione.

(Visited 243 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia