Comunicazione, FederSalus aderisce allo Iap

Comunicazione, FederSalus aderisce allo Iap

Dal primo luglio anche FederSalus, l’associazione italiana dei produttori e distributori di integratori alimentari, è nello Iap, l’Istituto di autodisciplina pubblicitaria che dal 1966 vigila sulla comunicazione commerciale. Obiettivo dell’adesione, favorire una comunicazione commerciale corretta e trasparente verso consumatori, medici e farmacisti da parte delle aziende associate. «L’utilizzo degli integratori alimentari ha avuto un forte diffusione negli ultimi anni e il valore del mercato è oggi superiore a quello del farmaco senza ricetta» ricorda Marco Fiorani, presidente FederSalus «ma nel settore il sistema delle regole è molto complesso, ancora fluido e a volte sfumato. E’ necessario quindi che le aziende abbiano riferimenti e criteri chiari, per una condotta consapevole, etica e trasparente nella comunicazione. L’adesione allo Iap ha quindi il duplice fine di dotare le aziende associate di questi riferimenti e di portare il nostro contributo alla definizione di regole coerenti con la natura e caratteristiche del comparto».

Attraverso l’adesione allo Iap, FederSalus fa quindi proprie le finalità, il Codice ed il Regolamento dell’Istituto, con il quale collaborerà per quanto concerne la comunicazione sugli integratori alimentari. L’utilizzo di tali prodotti da parte degli italiani è ormai ampiamente diffuso. Secondo una recentissima indagine condotta da GfK Eurisko per FederSalus, infatti, l’80% degli italiani ha acquistato almeno un integratore alimentare nell’ultimo anno, per un totale di oltre 173 milioni di confezioni ed un valore di 2,4 miliardi di euro (+ 7,6%). In questo contesto, è la riflessione finale di FederSalus, la comunicazione riveste una responsabilità sociale che implica il rispetto di regole chiare ed efficaci per rafforzare il rapporto di fiducia tra l’azienda e il pubblico.

(Visited 71 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia