DiaDay 2018: nuova edizione con farmacisti più formati e qualche novità

DiaDay 2018: nuova edizione con farmacisti più formati e qualche novità

Federfarma lancia una nuova edizione della Campagna Nazionale DiaDay, come annunciato su Filodiretto.

Obiettivo dell’iniziativa, che si svolgerà in occasione della Giornata mondiale del diabete, il 14 novembre, è analogamente allo scorso anno, quello di individuare, grazie all’intervento delle farmacie, i casi di diabete non ancora diagnosticati ed i soggetti a rischio di sviluppare la malattia. Ma sono annunciate novità, a partire da una maggiore formazione dei farmacisti coinvolti.


La campagna

«Come ormai noto alla categoria – ha spiegato Silvia Pagliacci, presidente del Sunifar – il DiaDay è una campagna nazionale di screening effettuata tramite le farmacie per confermare alle istituzioni e all’opinione pubblica il ruolo fondamentale che possono e devono svolgere le farmacie sul fronte della prevenzione di patologie di forte impatto sociale come il diabete. Ci aspettiamo una grande adesione, anche in considerazione del fatto che dopo la precedente edizione, abbiamo farmacisti più formati e più consapevoli. Fino a 8mila adesioni invieremo noi il materiale per lo screening, oltre questo numero bisognerà provvedere autonomamente a stampare quanto necessario». Prosegue Pagliacci: «Il successo della precedente edizione ha dato avvio ad un circolo virtuoso tanto da far sì che il progetto del DiaDay venisse presentato al Forum al Parlamento europeo dei rappresentanti di ‘Farmacia Latina’, il raggruppamento in seno al Pgeu di professionisti provenienti da Italia, Spagna, Portogallo e Francia. Oltre che, richiestoci dai colleghi svedesi. E non in ultimo, anche i decisori politici hanno riconosciuto l’importanza delle reti delle farmacie, processo questo fondamentale».


Dettagli

Le iscrizioni per le farmacie apriranno quanto prima Intanto il 12 settembre si riunirà il board scientifico, composto dal Prof. Paolo Brunetti (Aild); Prof. Domenico Mannino (Amd); On. Andrea Mandelli (Fofi); Prof. Francesco Purrello (Sid); Prof. Francesco Violi (Università La Sapienza di Roma); Dott.ssa Paola Pisanti; Dott. Michelangelo Galante (Centro Studi Federfarma); Dott. Filippo Anelli (Fnomceo), a cui proprio Pagliacci proporrà delle implementazioni alla precedente edizione.

Federfarma, intanto, fa sapere che nel corso del DiaDay, i prodotti utilizzati per l’effettuazione del test della glicemia, con la modalità dell’autoanalisi, quali gli aghi pungidito ed i batuffolini di cotone, costituiscono rifiuti pericolosi e come tali vanno trattati nel rispetto della normativa vigente. Ciò comporta, per le farmacie che non hanno sinora prodotto rifiuti pericolosi, l’affidamento dei medesimi ad una ditta autorizzata al trasporto e smaltimento dei rifiuti pericolosi, l’apertura del Registro di Carico e scarico e la dichiarazione Mud entro il 30 aprile dell’anno successivo a quello della produzione del rifiuto, ossia entro il 30 aprile 2019.

(Visited 40 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia