E-cig, utilizzatori in drastico calo

E-cig, utilizzatori in drastico calo

In un anno si sono più che dimezzati i “clienti” della sigaretta elettronica: erano il 4,2% dei fumatori nel 2013, sono l’1,6% quest’anno. E’ uno dei dati che arrivano dal Rapporto annuale dell’Istituto superiore di Sanità su fumo e sigarette, diffuso in occasione della Giornata mondiale senza tabacco celebrata il 31 maggio: gli utilizzatori abituali sono scesi dall’1% della popolazione (circa 510mila persone) allo 0,5% (255mila), i consumatori occasionali da 1,6 milioni (il 3,2%) a circa 550mila (l’1,1%).
L’indagine, condotta con l’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri, disegna anche l’identikit del fumatore che utilizza la e-cig: ha mediamente 42 anni, è soprattutto maschio (66%) e in 6 casi su 10 preferisce lo svapatore contenente nicotina a quello con solo vapore e aromi. Sempre più spesso, inoltre, si rifornisce presso tabaccai e farmacie piuttosto che nei rivenditori specializzati. Tra gli utilizzatori della sigaretta elettronica, infine, si distingue un 1,7% che ammette di aver aumentato il consumo di “bionde” tradizionali.

(Visited 9 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia