E’ on line il sito Coop di e-commerce

Più di 7mila le referenze in vendita sul portale, che mira a conquistare una fetta di quei 10 milioni di italiani che sempre più spesso fanno acquisti on line. Tra i segmenti, anche infanzia e salute

E’ on line il sito Coop di e-commerce

Prodotti per la cucina, la tavola, l’arredo, il tempo libero, lo sport, il gioco e i l’hi-tech. Ma anche articoli per la prima infanzia e soprattutto la salute, tra i quali misuratori di pressione, inalatori, carrozzine, igiene orale e trattamento viso. In attesa che il decreto ministeriale sulla vendita on line dei farmaci apra le porte all’Otc. Eccolo il catalogo di www.cooponline.it, il portale di e-commerce inaugurato una settimana fa da Coop per quei dieci milioni di italiani che oggi privilegiano l’acquisto via web. «Accanto agli Ipercoop e ai supermercati di quartiere» ha detto Marco Pedroni, presidente di Coop Italia, nel presentare il lancio del sito «nasce il nostro canale web, un’ulteriore declinazione – questa volta digitale – della nostra multicanalità».

Il portale offrirà più di 7mila referenze non food che la rete dei punti vendita Coop non tratta. L’obiettivo infatti è quello di evitare sovrapposizioni ma integrare l’offerta coprendo al contempo anche le Regioni – come Calabria e Sardegna – dove Coop non è presente. Nella realizzazione del sito, inoltre, Coop ha puntato su semplicità e immediatezza: l’accesso alle aree di vendita avviene direttamente dalla homepage, la veste grafica non concede nulla all’eccesso, la presenza di un servizio di assistenza clienti rassicura chi compra per la prima volta.

Garantita anche la massima sicurezza nei pagamenti (accettate tutte le carte di credito), mentre per la consegna il cliente ha la possibilità di scegliere tra il ritiro nel punto di vendita Coop più vicino (gratis) oppure consegna a domicilio (a pagamento, anche su appuntamento con un euro in più sul costo di spedizione).

(Visited 27 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia