Equivalenti, da Cosmofarma dati ancora positivi

Equivalenti, da Cosmofarma dati ancora positivi

Continua a crescere, in Italia, il consumo di farmaci equivalenti. Da marzo 2014 a febbraio 2015 il canale farmacia ha fatto registrare una sostanziale impennata dei cosiddetti “generici”: + 8,3% a valori e + 7% a unità in un mercato, quello dei farmaci etici, che, di fatto, non ha riportato grandi variazioni rispetto all’anno scorso (- 0,6% a valori, +1,9% a unità). E’ la fotografiaproposta a OG20150429-1Cosmofarma 2015 (ospitata a Bologna dal 17 al 19 aprile) dalle ultime rilevazioni di New Line. Bene anche il parafarmaco (+2,3% a valori e +2,6% a unità), categoria nella quale si distinguono particolarmente gli “alimenti dietetici” (+5,6% e +2,5%) e la “fitoterapia” (+10% e +8,2%).

Tra i Sop e gli Otc (che segnano, rispettivamente, +2 e +0,1% a valori e +3,7% e -0,1% a unità) pole position per antidiarroici e antimicrotici intestinali (+ 9,9 a valori e +4,1% a unità), antinfiammatori e antireumatici (+8,8% e +3,8%) e prodotti per la cura di tosse e malattie da raffreddamento (+8,5 e + 5,3%). Fanalino di coda gli oftalmologici (-10,7% e -9,8%) e i lassativi (-4,2 e -4,7%).

OG20150429-2

(Visited 47 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia