Federfarma Brescia compie settant’anni

Federfarma Brescia compie settant’anni

Un bel compleanno, settant’anni: l’Associazione dei titolari di farmacia di Brescia celebra la ricorrenza con una serie di iniziative di comunicazione, di incontro e di coinvolgimento della popolazione e degli stakeholder del mondo farmacia.

Innanzitutto è stata organizzata una mostra, che illustra l’evoluzione della farmacia nel tempo, dagli albori sino alla nascita di Federfarma nel 1946, dando molto spazio alla descrizione della situazione attuale ma anche uno sguardo al futuro. “La farmacia ieri, oggi, domani. I primi settant’anni di Federfarma Brescia” è in programma dall’1 al 16 ottobre nella ex chiesetta di San Giorgio in centro a Brescia. Per coinvolgere il pubblico, sono state inserire delle “tappe virtuali” che permetteranno di approfondire alcune tematiche, incontrare i farmacisti e apprendere il loro pensiero e la loro storia, nonché visionare alcuni progetti. Durante le mattinate di apertura della mostra sono previsti anche laboratori dedicati agli studenti sia delle superiori sia della scuola secondaria di primo grado. Nella sagrestia della chiesetta di San Giorgio è stato allestito un vero e proprio laboratorio farmaceutico, con le più moderne attrezzature oggi a diposizione, che – sempre guidati dai farmacisti, in questo caso dai più giovani – gli studenti potranno utilizzare. Nel laboratorio attrezzato sarà inoltre proposto un corso accreditato per farmacisti sulle Norme di buona preparazione, condotto dal farmacista bresciano, tra i maggiori esperti di galenica in Italia, Piero Lussignoli.

Di sera sono invece in programma incontri tematici con le associazioni che ruotano attorno al mondo della farmacia e che con Federfarma hanno portato avanti progetti in questi anni. A cominciare dalla “Un passo per la salute”, il momento di scambio dedicato agli sportivi di Corri per Brescia, con cui Federfarma collabora da due anni.

Altri due momenti significativi saranno riservati alle associazioni dei diabetici e dei celiaci, con due serate a loro dedicate in cui ci si potrà confrontare con i farmacisti, per raccogliere esigenze, spunti e proposte di interazione. Infine una serata sarà riservata al mondo dei Lions, con cui Federfarma sta conducendo il progetto “Occhiali usati”: sarà un momento di scambio e di conoscenza, con in programma la premiazione della farmacia che, quest’anno, ha raccolto più occhiali.

L’ultimo giorno della mostra, domenica 16 ottobre alle 9.30, in aula magna del dipartimento di Economia dell’università degli Studi di Brescia, in via San Faustino, è in programma un convegno – rivolto ai farmacisti e al mondo della farmacia – che farà sintesi del messaggio della rassegna, dando conto dell’universo farmacia che oscilla oggi tra innovazione e umanità. Ampio spazio sarà dato alle nuove forme di comunicazione oggi disponibili (soprattutto al mondo dei social), ma si parlerà anche di retail, dei nuovi protocolli Pdta e del farmacista coach della salute. Per diffondere il più possibile le varie iniziative, è stata preparata una campagna sui vari canali di comunicazione, da quelli tradizionali a quelli più innovativi. Oltre alla presenza sui social network, sono previsti spot radiofonici e televisivi, ma anche una campagna d’immagine molto impattante sulla città, tra le vie cittadine e in metropolitana.

«Tutti questi eventi – dichiara Clara Mottinelli, presidente di Federfarma Brescia – danno il segno di una categoria viva e dinamica, di un sindacato pronto alle nuove sfide, che ha i piedi ben saldi nel suo passato, da cui ha tratto valori e nel quale si è rafforzato, e la testa nel presente, per offrire un servizio sempre migliore ai propri utenti».

(Visited 35 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia