Il dialogo tra farmaceutiche e professionisti della salute

Il dialogo tra farmaceutiche e professionisti della salute

La comunicazione tra i professionisti della salute e le aziende farmaceutiche è sempre stato uno dei temi più rilevanti nel percorso di formazione/informazione che i medici e i farmacisti debbono sostenere per essere preparati sulle innovazioni in ambito farmaceutico.

Sono molti gli strumenti sul campo che vengono utilizzati giornalmente: informatori scientifici e campagne mail, portali verticali e banche dati, app e servizi interattivi vengono periodicamente prodotti e promossi nel tentativo di facilitare il professionista nella raccolta delle informazioni utili per migliorare la propria capacità nel supportare i propri pazienti.

Nuovi standard di ingaggio

In questo scenario si colloca l’iniziativa di sei delle più grandi aziende del settore (Allergan, Astrazeneca, Biogen, GSK, Novartis e Pfizer) che hanno da poco costituito Align Biopharma, un consorzio che agevola il processo comunicativo tra aziende e professionisti grazie alla creazione di standard di accesso alle informazioni.

I due capisaldi dell’iniziativa sono la definizione di un protocollo di comunicazione congiunto che permetta, attraverso un sistema di Single Sign On (una tecnologia usata per facilitare la login degli utenti su diverse piattaforme con chiavi di accesso condivise) e la definizione di uno standard di analisi, di comprendere le esigenze comunicative e i bisogni formativi dei professionisti “in contatto” con le singole aziende partecipanti. In un mondo fortemente digitalizzato, dove il passaggio delle informazioni è tracciabile e fornisce insight utili e interessanti per lo sviluppo focalizzato dei vari comparti produttivi, il progetto si prefigge di mettere in condivisione i dati di interesse raccolti così da creare delle dinamiche di interazione up/down più efficaci.

In Italia

Non è ancora chiaro quali saranno i mercati coinvolti dall’iniziativa e se la piattaforma approderà in Europa e in special modo in Italia dove in questo momento un prodotto con simili caratteristiche e di larghissima adozione è distribuito da Edra spa.

Medikey, il sistema di SSO di Edra, permette infatti a medici, studenti e farmacisti di connettersi ad una rete di testate editoriali (di proprietà dell’editore e non), portali di servizio e presidi online sui temi di salute e benessere.

La rete, che oggi conta più di duecento mila iscritti, facilita l’accesso a quasi cinquanta presidi online favorendo le esigenze formative ed informative dell’intero settore della salute in Italia ed è stata sviluppata con lo stesso intento con cui in Usa le farmaceutiche stanno realizzando lo loro Align BioPharma: conoscere al meglio il modo dei professionisti della salute e i loro bisogni così da poter fornirgli strumenti adeguati allo loro crescita professionale.

La penetrazione della tecnologia

In queste le esperienze rimane centrale il ruolo della tecnologia come facilitatrice nella gestione di attività e processi noti. Emergono percorsi e possibilità non ancora esplorate grazie alla grande mole di dati che giornalmente possono essere processati nel tentativo di conoscere i bisogni degli utenti a volte prima che questi emergano consapevolmente. Lo stesso principio che sarà trainante nei prossimi anni in tutto il mercato dell’e-health (individuare rischi di malessere quando ancora non manifesti) e che sta traghettando la medicina nell’era dell’informazione.

(Visited 19 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia