Il mercato dei saperi

Il mercato dei saperi

È sulla sostenibilità sociale che ha puntato Ganassini, storica azienda attiva sulla ricerca biochimica, attraverso il Bando sulla Social Responsibility, che ha selezionato, dal 1 giugno al 30 settembre 2016, quarantasette progetti speciali di onlus italiane.

La giuria del bando ha premiato, con una donazione di 5.000 euro, il progetto “Il Mercato dei saperi” che crea occasioni d’incontro tra giovani con sindrome di Down e persone anziane, per uno scambio intergenerazionale che produca percorsi e strumenti di conoscenza e crescita reciproca. Lo scambio avviene attraverso la messa a disposizione reciproca della propria disponibilità a insegnare attività di vita quotidiana, trasmettere “saperi” e ricevere in cambio ciò che viene da loro stessi indicato nella “Lista dei desideri”. Sono molti i “saperi” e i servizi da scambiare: la cucina quotidiana e le conserve, la conservazione dei cibi, la pulizia della casa e degli indumenti, le piccole manutenzioni (come cambiare una lampadina o una presa), la cura delle piante, il galateo, la maglia e l’uncinetto, servizi svolti fuori di casa (come la spesa o il pagamento bollette), la lettura del giornale. Un progetto che ha una doppia utilità: dare valore a molti dei nostri “saperi quotidiani” utili per la vita e mai oggetto di attenzione nei percorsi scolastici, oggi ancora più utili per una generazione di persone con sindrome di Down sempre più adulta; al tempo stesso, poi, scoprire e far scoprire che anche persone viste spesso solo come destinatari di assistenza hanno invece molto da dare. Un progetto, dunque, che si propone come luogo d’incontro tra tensione etica e impresa sociale.

(Visited 12 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia