J&J, utili superiori alle stime

J&J, utili superiori alle stime

Chiusura trimestrale positiva ma con utili appesantiti dalla rivalutazione del dollaro per Johnson & Johnson, il colosso americano dei prodotti per la cura del corpo. Nel secondo trimestre, infatti, l’azienda  ha ha riportato profitti per 4,52 miliardi di dollari, pari a 1,61 dollari per azione, in rialzo dai 4,33 miliardi, 1,51 dollari per azione, dello stesso periodo dell’anno scorso. Il rafforzamento della divisa Usa, tuttavia, incide negativamente sulle performance per quasi l’8%. La società, in ogni caso, ha alzato le stime per l’intero anno a un range tra 6,10 e 6,20 dollari per azione, dal precedente intervallo tra 6,04 e 6,19 dollari. Le vendite della divisone farmaceutica sono calate del 6,6% nel trimestre, mentre quelle dei prodotti al consumo del 7%.
Escludendo le voci straordinarie, i profitti sono stati pari a 1,71 dollari per azione, mentre il fatturato è calato dell’8,8% da 19,5 a 17,79 miliardi di dollari. Gli analisti attendevano profitti per 1,67 dollari su un giro d’affari di 17,75 miliardi.

(Visited 13 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia