La farmacia di domani nell’Osservatorio Th.Kohl

La farmacia di domani nell’Osservatorio Th.Kohl

È un appuntamento fisso quello con l’Osservatorio Th.Kohl, che di anno in anno si propone di prefigurare nuovi scenari di settore, dando spazio a relatori che non appartengono al mondo, un po’ angusto, della farmacia tradizionale. E così alla Terrazza Martini di Milano si è parlato della “Farmacia a misura del mercato. Strategie e trasformazione della professione”.

La parola retail non deve essere più bandita dal linguaggio dei titolari, i modelli commerciali “altri” possono dare molteplici spunti, senza per questo inficiare l’etica professionale. Del resto il gruppo Th.Kohl annovera da alcuni nelle sue fila Mattec, azienda che progetta punti vendita del lusso, con la quale sono inevitabili le contaminazioni. Partendo da simili presupposti, Francesco Morace di Future Concept Lab ricorda che le nuove piattaforme tecnologiche e in particolare la comunicazione social sono fenomeni pervasivi con le loro parole d’ordine: rapidità nelle risposte, condivisione, fiducia… Allo stesso tempo ha un senso, anche per chi gestisce una farmacia, considerare le fasce generazionali che compongono una società in costante evoluzione: pro actives (giovani dai 25 ai 30 anni), pro tasters (adulti sui 35-40), singular women (donne mature dalla vocazione multitasking) e pleasure growers (anziani molto spesso più attivi dei giovani). Ognuna di queste fasce presenta caratteri peculiari e attitudini di acquisto che sarebbe colpevole trascurare. Così come si possono prendere alcuni spunti dal layout delle profumerie – come illustra Paolo Valerio, amministratore delegato di Vallesi Spa, società cui fa capo la catena cosmetica Modus – tanto più se si pensa che la dermocosmesi in farmacia è un comparto in continua ascesa. L’acquisto come esperienza emotiva può avvenire anche in farmacia, perché no. Ricette sicure per il successo non ce ne sono. Lo ribadisce Nicola Posa di Shackleton Consulting: l’adesione a una rete deve essere soppesata, le dimensioni della farmacia hanno poco a che vedere con le performance e i fatturati alti non garantiscono necessariamente margini adeguati. Da parte sua Th.Kohl punta sempre più sul tailor made. Il metodo messo a punto dal gruppo veronese, sintetizza il direttore commerciale Angelo Negri, è un metodo ad hoc, ormai imprescindibile: analisi, studio, progetto, monitoraggio. Per ogni singola farmacia.

(Visited 41 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia