Largo consumo confezionato, il 2016 chiude con numeri soddisfacenti

Largo consumo confezionato, il 2016 chiude con numeri soddisfacenti

Il Largo Consumo Confezionato nell’ultimo trimestre dell’anno, complice anche un confronto con una controcifra 2015 non brillante, rimbalza in positivo raggiungendo, in media del 2016, una moderata ma pur apprezzabile crescita delle vendite a volume.



Vendite a valore e trend

IRI_graf1


Vendite a volume e trend

IRI_graf2


La sensibile debolezza dei prezzi ha però compresso i fatturati prezzi al pubblico che hanno segnato un progresso di poco superiore al mezzo punto percentuale.


Andamento dei prezzi LCC


IRI_gra8


La deflazione (calcolata a parità di basket di spesa) è il fatto che più ha caratterizzato il comparto LCC nel corso del 2016, comprimendo lo sviluppo del giro d’affari da un lato, ma dall’altro favorendo la «sperimentazione» del consumatore di nuove proposte di valore (upgrading del carrello della spesa). Negli ultimi due mesi del 2016 emergono però alcuni segnali di riassorbimento della fase deflazionistica.

Le promozioni chiudono l’anno con un abbassamento rispetto al dicembre 2015. Il fatto non ha però compromesso le vendite natalizie che hanno segnato una crescita significativa.

Promozioni di prezzo

IRI_graf7


Le Marche del Distributore concludono il 2016 con un bilancio moderatamente positivo (+0,2 punti quota vs 2015).

Quota della marca del distributore

IRI_graf6

(Visited 28 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia