L’assemblea di Farmacentro

L’assemblea di Farmacentro

Ottimi risultati per Farmacentro Servizi e Logistica, la Cooperative di distribuzione che conta 831 farmacie associate nel centronord e opera in Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo. Il Bilancio 2015, presentato all’assemblea annuale dei soci, che si è tenuta presso la sede Sandro Cerni a Jesi (An), si è chiuso con un fatturato di 379 milioni di Euro, in incremento del 4,8 per cento rispetto al 2014, con un utile ante imposte pari a 1,6 milioni di euro. Dal 2009, data della fusione tra le due storiche cooperative Saf e Umbrafarm, i ricavi sono aumentati del 35 per cento, il patrimonio netto del 45 per cento e il numero di soci è cresciuto di 300 unità rispetto ai 550 iniziali. Ottima la performance anche a livello del Bilancio consolidato 2015, che vede il fatturato raggiungere i 401 milioni di Euro, in incremento del 4,8 per cento rispetto al 2014, e un utile ante imposte di 2,5 milioni di euro in incremento del 6,5 per cento rispetto al 2014. «Siamo molto orgogliosi dei risultati raggiunti – commenta il Presidente Claudio Falini – in un mercato sempre più competitivo ed esigente e in cui la spesa farmaceutica convenzionata Ssn ha registrato una diminuzione del 1,4 per cento rispetto al 2014. Tutto il nostro sforzo è da sempre finalizzato a offrire le migliori condizioni commerciali e i migliori servizi ai nostri soci, con vantaggi evidenti per i cittadini che si servono nelle loro farmacie. Non a caso, anche quest’anno abbiamo migliorato sensibilmente la nostra scontistica a favore delle farmacie, pur rafforzando il patrimonio della cooperativa ed effettuando investimenti per l’innovazione e lo sviluppo del nostro business per oltre 2,3 milioni di euro». «Il 2015 ha rappresentato un anno particolarmente significativo della storia di Farmacentro – spiega il direttore generale Alessandro Bruschi – in cui sono state poste le basi strutturali per affrontare le sfide legate alla nuova crescita dell’azienda, in particolare con l’ampliamento e l’automazione del nuovo magazzino di Bologna e lo sviluppo della nuova Rete di Farmacie MiaFarmacia. È stato inoltre confermato il positivo percorso avviato negli anni scorsi che, grazie al costante impegno e alla passione di tutto la squadra, ha consentito il continuo miglioramento del livello di servizio, pur all’interno di un progetto di contenimento dei costi operativi. Inoltre, attraverso un’attenta gestione della rotazione dei nostri magazzini e la riduzione dei giorni di pagamento dei soci, abbiamo ottenuto un importante incremento del cash flow».

(Visited 64 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia