Mirone confermato presidente di Federfarma Servizi

Mirone confermato presidente di Federfarma Servizi

Nuove nomine e riconferme per l’Assemblea di Federfarma Servizi. L’assemblea, che si è svolta il 18 maggio scorso, ha nominato, all’unanimità, i nuovi membri del Consiglio Direttivo e del Collegio Sindacale per il triennio 2016-2019, oltre alle cariche apicali dell’Associazione.

Accanto a Antonello Mirone, rieletto presidente, l’Assemblea ha nominato, all’unanimità il vicepresidente Roberto Pennacchio, Claudio Falini in veste di segretario, il tesoriere Cesare Guidi, e, nel Consiglio, Luca Collareta, Vito Novielli e Marcello Portaluri oltre alla presidente di Federfarma Annarosa Racca.

Si è trattato di un’assemblea che si è svolta in una fase cruciale e di grandi cambiamenti per l’intero settore farmaceutico, dopo un triennio particolarmente impegnativo. Irreperibilità del farmaco, funzioni del distributore, novità introdotte dal prossimo Ddl sulla Concorrenza, sono i temi giudicati ineludibili.

Una conferma del ruolo che in questa fase assume Federfarma Servizi viene dall’intervento conclusivo del Presidente Antonello Mirone: «Federfarma Servizi ha assunto una posizione chiara sul ruolo essenziale svolto dal distributore, attività che compete a strutture con una logistica corrispondente alle norme in materia e la cui importanza non può essere messa in discussione».

«Il grande tema che continua a essere di grande attualità per il nuovo Consiglio – ha continuato Mirone -, riguarda l’ingresso dei capitali in farmacia. Federfarma Servizi si farà carico di individuare nuove proposte che avranno il fine di salvaguardare il più possibile l’autonomia professionale e imprenditoriale del farmacista».

L’assemblea ha dunque rivolto un appello a tutte le Aziende associate per mettere in campo un sistema di rete in grado di competere in un mercato come quello che si prospetta all’indomani dell’approvazione del Ddl Concorrenza.

(Visited 21 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia