Le novità del paniere ISTAT 2017

Le novità del paniere ISTAT 2017

Ogni anno, l’Istat rivede l’elenco dei prodotti che compongono il paniere di riferimento della rilevazione dei prezzi al consumo finalizzata alla misura dell’inflazione.

Nel 2017 entrano nel paniere 12 nuovi beni e servizi: i Preparati di carne da cuocere, i Preparati vegetariani e/o vegani, i Centrifugati di frutta e/o verdura al bar, la Birra artigianale, gli Smartwatch, i Dispositivi da polso per attività sportive, le Soundbar (barre amplificatrici di suoni), l’Action camera, le Cartucce a getto d’inchiostro, le Asciugatrici, le Centrifughe e i Servizi assicurativi connessi all’abitazione. Escono dal paniere le Videocamere tradizionali (sostituite dall’Action camera).


Le divisioni di spesa che mostrano un peso relativo superiore al 10% sono nell’ordine, Prodotti alimentari e bevande analcoliche, Trasporti, Servizi ricettivi e di ristorazione e Abitazione, acqua, elettricità e combustibili.

Incrementi di minore entità si registrano per i pesi dei Servizi sanitari e spese per la salute, dei Mobili, articoli e servizi per la casa, della Ricreazione, spettacoli e cultura e infine dei Servizi ricettivi e di ristorazione.

La diminuzione più ampia riguarda invece la divisione di spesa Abitazione, acqua, elettricità e combustibili (-0,7174 punti percentuali), che risente sia del calo della spesa per l’acquisto di questa categoria di prodotti sia dell’effetto rivalutazione.

Dinamiche analoghe spiegano anche il calo, relativamente più contenuto, dei pesi delle Comunicazioni (- 0,0825 punti percentuali), mentre nel caso dei Prodotti alimentari e bevande analcoliche (-0,0738 punti percentuali) la flessione dipende essenzialmente dall’andamento dei prezzi di questo genere di prodotti, che nella parte finale del 2016 sono cresciuti a ritmi inferiori rispetto a quelli dell’anno precedente.

Come di consueto, anche quest’anno sono stati aggiornati i pesi delle diverse regioni sulla spesa complessiva utilizzata per la stima della ponderazione dell’indice NIC (vedi immagine). Tra le regioni con maggiore peso vi sono Lombardia, Lazio, Veneto, Emilia Romagna e Piemonte.


mappa_istat

fonte ISTAT

(Visited 19 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia