Le tecnoevoluzione del retail per la vendita al pubblico

Le tecnoevoluzione del retail per la vendita al pubblico

Le innovazioni tecnologiche che stanno per trasformare il canale retail forniranno ai clienti nuovi livelli di convenienza e intrattenimento che sono stati finora disponibili in esclusiva solo presso i negozi online. I consumatori presto potranno usufruire di servizi senza soluzione di continuità e più coinvolgenti e i rivenditori saranno in grado di risparmiare tempo, diminuire la possibilità di errori, acquisire nuove importanti fonti di dati.

Per pianificare i giusti investimenti è necessario conoscere le tecnologie in arrivo, le caratteristiche dei propri clienti e i più corretti parametri di riferimento e obiettivi di performance atti a poter valutare le conseguenze delle scelte implementative intraprese.

Velocità nel pagamento

È interessante sapere che, come emerge dai dati Nielsen, il 46% delle persone desidera spendere meno tempo possibile quando fa acquisti.

In particolare il 41% dei consumatori considera la cassa veloce come uno dei criteri che maggiormente influenzano la selezione dei negozi. Non a caso questo metodo di pagamento è già utilizzato da molti rivenditori. L’uso del pagamento senza contanti inoltre spinge le persone a spendere di più. Presto potrebbe diventare routine pagare dallo smartphone, o con l’orologio, così come con carta di credito con autorizzazioni al pagamento che avvengono tramite identificazione biometrica, come con la voce o il riconoscimento facciale.

Acquisti e informazioni personalizzate

La tecnologia viene in aiuto per sveltire anche la parte riguardante le informazioni sul prodotto. La scaffalatura digitale consentirà non solo di inserire il pricing dinamico, evitando così al negoziante la fatica di mettere i cartellini dei prezzi, ma anche di offrire al cliente le informazioni che richiederà, in modo rapido e preciso, con una modalità di comunicazione visiva dinamica e coinvolgente che imita l’esperienza online, comprensiva di dimostrazioni sull’uso, raccomandazioni di prodotti correlati e così via.

Una delle possibili implementazioni è quella di offrire prezzi dinamici in rapida evoluzione anche se questo approccio potrebbe essere “disturbante” per il consumatore che sembra preferire le soluzioni di personalizzazione dell’acquisto.

Infine grazie alla scaffalatura digitale il negoziante sarà sempre aggiornato sulle preferenze dei clienti e sulla quantità di merce in stock.

Digital Shelving

In Italia per la farmacia è già presente uno strumento di Digital Shelving per permettere all’esercente di gestire l’esposizione  dei prodotti con un collegamento al gestionale e al magazzino automatizzato (laddove presente) e garantisce un’interazione smart  al consumatore che può in autonomia informarsi sui prodotti, scoprire le offerte del giorno e fare prenotazioni da smartphone.

Chiediamo a Gianfranco Pieretti, AD di New Line, titolare del marchio Living Shelf, com’è nata l’idea di applicare questa tecnologia alla farmacia.

«Il progetto nasce dall’idea di portare il digital signage in farmacia andando oltre la semplice funzione “visual” per un coinvolgimento efficace del consumatore di salute e benessere. Con Living Shelf, infatti, il cliente ha la possibilità di navigare attivamente all’interno delle offerte di cura e di servizio che la farmacia vuole promuovere. Offrire una nuova esperienza di acquisto significa vendere di più. La nostra conoscenza storica di software gestionali per la farmacia e la sinergia con partner d’eccellenza, hanno consentito la realizzazione di un prodotto molto facile da utilizzare per farmacista e utenti. Grazie alla sua concezione innovativa e alle sue caratteristiche, Living Shelf® ha vinto il primo premio Innovation & Research Award di Cosmofarma 2016.» spiega Pieretti.

Come vede la farmacia del futuro?

«Vedo una farmacia che cerca di ampliare sempre di più il suo pubblico, capace di offrire ad ogni cliente percorsi di acquisto differenziati, e in grado di raccogliere i dati su quello che i clienti cercano. Per i consumatori che apprezzano essere parte attiva nella ricerca e acquisto del prodotto più adatto, un sistema di touch point diversi e sinergici fra loro, è la tecnologia più innovativa, già disponibile : coinvolge, informa e raccoglie informazioni.»conclude.

Con salute e il benessere che rappresentano la principale priorità dei consumatori a livello mondiale e con ben due terzi di questi disposti a cercare attivamente prodotti con ingredienti salutari, le nuove tecnologie forniranno un’ulteriore spinta per il mercato della salute anche in farmacia.

(Visited 25 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia