L’incubatrice hi-tech donata al Policlinico Umberto I dai farmacisti romani

L’incubatrice hi-tech donata al Policlinico Umberto I dai farmacisti romani

Sono oltre 40.000 i neonati che nascono prima della 37esima settimana di gestazione, ai quali vanno aggiunti quelli che presentano sofferenze e patologie del parto. Sono i dati dai quali prende le mosse l’iniziativa di un nuovo servizio di elisoccorso per l’emergenza neonatale presentato martedì 17 maggio scorso nel piazzale della Caserma Macao di Roma, dal ministro della Difesa, Roberta Pinotti, da quello alla Salute Beatrice Lorenzin, dal Governatore del Lazio, Nicola Zingaretti e dal presidente di Federfarma Roma Vittorio Contarina.

Grazie a questa collaborazione gli elicotteri del 118 del Lazio potranno trasportare i casi urgenti di neonatologia direttamente agli ospedali romani, utilizzando la piattaforma per atterraggio di elicotteri messa a disposizione dal Ministero della Difesa. Si tratta, in sostanza, di un piccolo reparto di rianimazione portatile per neonati che permetterà agli operatori sanitari di intervenire, tramite elisoccorso, in tempi strettissimi, mantenendo a livello ottimale tutti i parametri vitali del piccolo neonato.

Un servizio, attivo 24 ore su 24, che utilizza un’incubatrice hi-tech, donata da Federfarma Roma, al Policlinico Umberto I. Una donazione straordinaria frutto delle moltissime adesioni già registrate alla serata di beneficenza – “Farma&Friends” – promossa da Federfarma Roma ed Edra per il 6 giugno prossimo.

«Abbiamo donato questa culla – spiega il presidente di Federfarma Roma Vittorio Contarina – mossi dalla volontà di dare il nostro aiuto alle istituzioni sanitarie nella gestione di emergenze delicate come quelle che vedono come sfortunati protagonisti i neonati, ma anche dalla speranza che questo progetto venga replicato nel resto d’Italia».

(Visited 27 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia