Maria Elena Serafin di IRI ci parla dei Drugstore, una realtà da tenere d’occhio

Maria Elena Serafin di IRI ci parla dei Drugstore, una realtà da tenere d’occhio

Nel panorama distributivo stiamo assistendo a trasformazioni che rispondono alle esigenze di prossimità, assortimento e convenienza da parte dei consumatori. In questo scenario i Drugstore o Casa Toilette sono un fenomeno emergente, cerchiamo di capirne meglio le dinamiche e la grandezza con Maria Elena Serafin, Retail Solution Account Director di IRI.


Lo scenario

Da un censimento semestrale di IRI, risulta che a gennaio 2017 si contano 67.075 punti vendita della Grande Distribuzione Organizzata, 815 in meno rispetto all’anno precedente.

«Osserviamo come le grandi e piccole superfici stiano lasciando progrIRI_graficiessivamente spazio ai punti vendita di medie dimensioni e ai Superstore» dice Maria Elena Serafin e aggiunge «continua la crisi del canale Ipermercati con una diminuzione non solo numerica ma anche in termini di quota. I Supermercati invece si confermano l’elemento trainante del mercato, anche grazie alla riqualificazione della rete».

Se guardiamo alle variazioni delle numeriche dei punti vendita e alla percentuale di quota dei canali, i dati più interessanti sono quelli dei Drugstore e dei Discount. In particolare, i Drugstore hanno registrato anni di crescita costante. Con un giro d’affari del canale di 2.529 milioni di euro nell’anno terminante a maggio 2017 (relativo ai reparti home & personal care), un trend delle vendite del +4.2 un andamento dei prezzi negativo nei prodotti per la persona ( -1,6% e nei prodotti per la casa -1,4%) e una pressione promozionale pari al 26,2%, sono oggetto di attenzione da parte dei giganti della Grande Distribuzione.

 

La categoria Personal Care nei diversi canali

«Entrando nel dettaglio della categoria Personal Care, vediamo come i canali differenzino i driver di crescita» spiega Maria Elena Serafin «In generale le promozioni perdono efficacia mentre si punta sugli assortimenti».IRI_graf1

La variabile prezzo è importante nei Drugstore ma è la profondità dell’assortimento una delle caratteristiche vincenti di questi negozi.


Personal Care nei Drugstore

«Osservando le quote della categoria Personal Care nei diversi canali, vediamo che il 30,1% della spesa viene effettuata nei Drugstore» aggiunge Maria Elena Serafin «questo dato è in forte crescita, in soli 5 anni il canale ha acquisito quasi 11 punti percentuali, sottraendo quote agli altri».

IRI_graf3

Non tutti i segmenti del Personal Care crescono allo stesso modo, evidenziamo che a valore il Parafarmaceutico segna +11,4% (rilevazioni IRI, periodo dal 17 settembre al 30 Aprile 2017). «Non possiamo dire che i Drugstore costituiscano una minaccia per le Farmacie ma questa tipologia di punti vendita rappresenta un crescente bisogno di profondità di gamma a prezzi accessibili da parte dei consumatori. Quello che farà la differenza sarà il servizio e la specializzazione» conclude Maria Elena Serafin.

(Visited 206 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia