Marzo stabile rispetto al 2015

Marzo stabile rispetto al 2015

A marzo 2016 il mercato della farmacia ha registrato una tendenziale stabilità nei risultati rispetto allo stesso mese del 2015: complessivamente, infatti, il fatturato ha mostrato un trend del -0,8% a fronte del +0,5% dei volumi totali di vendita. I due principali ambiti di attività della farmacia hanno realizzato, come spesso accade, risultati di segno opposto. Il farmaco etico nel suo insieme è calato del -2,7% a valori e del -1% a volumi mentre l’ambito maggiormente commerciale è cresciuto del 2,3% a valori ed è rimasto essenzialmente stabile a volumi (+0,4%).

ANALISI DEGLI INGRESSI

grafico_1_marzo

Generale stabilità si osserva anche nell’andamento degli ingressi complessivi del mese. A fronte di un numero di giorni lavorati pari a quello dello scorso anno il numero medio di ingressi giornalieri non si è modificato. Anche le performance a valori e volumi del singolo scontrino sono rimasti stabili rispetto al marzo del 2015.

(Visited 40 times, 1 visits today)

L’ANDAMENTO DEL FARMACO

Entrando nel dettaglio del farmaco etico si osservano risultati in calo, seppur di livelli differenti, sia per il farmaco mutuabile che per quello non mutuabile: il primo registra, infatti, un -3,9% a valori ed un -2,4% a volumi mentre la diminuzione del secondo è più contenuta e si assesta su un valore del -1,6% a fatturato e del -2% a pezzi. Anche il farmaco generico non realizza risultati di particolare rilievo, sebbene i suoi trend abbiano entrambi segni positivo (+1,8% a fatturato e +3,4% a pezzi). Va comunque sottolineato che il confronto è fatto su un mese, quello di marzo 2015, in cui la crescita del farmaco generico era stata molto significativa sia a fatturato che a pezzi.

Migliori risultati si osservano nell’ambito del farmaco senza obbligo di ricetta, in particolare nei prodotti SOP che a marzo hanno segnato un +3,2% a valori ed un +2% a volumi. L’andamento a fatturato degli OTC è stato, invece, stabile (+0,1%) mentre il trend a pezzi ha realizzato un lieve calo (-2,8%).



 

grafico_1_marzo

(Visited 40 times, 1 visits today)

L’ANDAMENTO DEL PARAFARMACO

In leggera crescita, nel mese, i risultati del parafarmaco, che a valori ha segnato un +2,7% a fronte di un +1,1% a volumi. I tre segmenti ad aver ottenuto le migliori performance sono gli stessi che nei mesi passati abbiamo osservato più di frequente emergere per i loro risultati positivi: gli alimenti dietetici (+4,1% a fatturato e +1,6% a pezzi); la fitoterapia (+8,4% a fatturato e +6,2% a pezzi) e la veterinaria, che segna addirittura una crescita a doppia cifra a valori (+10,9%) ed un +8,3% a volumi. Anche negli altri segmenti sono comunque prevalenti i segni positivi. La dermocosmetica registra un +2,7% a fatturato ed un +2,1% a pezzi, trascinato dai buoni risultati del trucco e soprattutto da quelli dei solari, che realizzano una crescita a doppia cifra. I prodotti per l’igiene segnano un +3,4% a fatturato e un +2,3% a pezzi, mentre i sanitari si mostrano stabili rispetto allo scorso anno sia a fatturato che a pezzi. I prodotti omeopatici sono l’unico segmento che in questi mese segna costantemente segni negativi, in particolare a marzo si osserva un -3% a valori ed un -5,6% a volumi.

 



 

 

 

Grafico_2_marzo

(Visited 40 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia