Mercato, a maggio battuta d’arresto

Mercato, a maggio battuta d’arresto

Dopo diversi mesi di segni positivi a maggio si registra un rallentamento nell’attività della farmacia che, nel suo complesso, segna un -3,1% a fatturato ed un -3,6% a pezzi rispetto a maggio 2014. Questi andamenti sono principalmente dovuti ai risultati del farmaco etico che ha perso il -4,7% a fatturato ed il -4,5% a pezzi. Stabile, invece, l’ambito maggiormente commerciale della farmacia che ha ottenuto un -0,4% a valori ed un – 2,1% a volumi.

(Visited 37 times, 1 visits today)

Scontrini, ingressi in calo causa calendario

B20150624-1


Il calo nel numero degli ingressi registrato in maggio sembra essere principalmente correlato alla diminuzione del numero di giorni di apertura, legato probabilmente alle festività di inizio mese. L’attività giornaliera media della farmacia non si è però modificata rispetto allo stesso mese dello scorso anno ed il numero di ingressi per giorno lavorato è rimasto essenzialmente stabile. Nessun cambiamento di rilievo neppure nella performance media dello scontrino, stabile sia in termini di pezzi medi che di fatturato medio.

(Visited 37 times, 1 visits today)

Mutuabili in calo a valori e volumi

B20150624-2


In maggio i farmaci mutuabili hanno registrato un calo del -6,9% a valori e del -5,8% a volumi rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Performance non positive neppure per i farmaci non mutuabili che hanno ottenuto un -2% a fatturato a fronte del -6,3% a pezzi. L’unico segno positivo viene registrato dal farmaco generico, che cresce del 3,2% a valori e rimane stabile a volumi (+0,3%).

Il farmaco senza obbligo di ricetta rimane tendenzialmente stabile a fatturato e registra una riduzione a pezzi. Per quanto riguarda i Sop osserviamo un -1,7% a fatturato ed un -5,6% a pezzi mentre gli Otc segnano un -0,1% a valori ed un -4,4% a volumi.

(Visited 37 times, 1 visits today)

Il mercato del parafarmaco in frenata

B20150624-3


Risultati più eterogenei nell’ambito del parafarmaco, dove a maggio osserviamo un’alternanza tra segni positivi e negativi. La migliore performance del mese è stata registrata dalla veterinaria, con un +7% a fatturato ed un + 4,8% a pezzi. Si osserva poi una lieve crescita a fatturato per alimenti dietetici (+1,6%) e fitoterapia (+1,8%), entrambi stabili a pezzi (-1,5% e -0,1% rispettivamente). I restanti comparti mostrano risultati tendenzialmente allineati o in lieve calo rispetto a quelli dello scorso anno. Si osserva infatti un -2,4% a valori ed un – 0,7% a volumi nei sanitari, un -2,7% a valori ed un -0,6% a volumi nella dermocosmesi, all’interno della quali spicca, però, il risultato positivo a doppia cifra dei solari. Infine si registra stabilità per i prodotti di igiene (-0,2% a fatturato e -1,4% a pezzi) e lieve calo per l’omeopatia (-3,5% a fatturato e -4,8% a pezzi).

(Visited 37 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia