Regali di Natale, Federconsumatori pessimista

Regali di Natale, Federconsumatori pessimista

Anche se nel Paese foducia e ottimismo continuano a crescere, il Natale che si avvicina non porterà la spesa per acquisti e regali ai livelli registrati negli anni antecedenti alla crisi. Questa almeno è la stima che arriva da Federconsumatori: «Pochi, pochissimi stanno effettuando già comprendo per le festività, molti non lo faranno affatto». Secondo l’associazione, peserà sull’andamento delle spese natalizie «il clima di paura e di sobrietà, ma anche il potere di acquisto delle famiglie ormai ridotto all’osso». In particolare, le stime dicono che quest’anno la spesa per i regali natalizi registrerà una contrazione dell’1,6% rispetto al 2014. Ogni famiglia, in sostanza, spenderà per i regali di Natale appena poco più di 120 euro.


Molti, dice ancora Federconsumatori, si butteranno sul “low cost”. Fra le novità dell’anno, emerge non a caso una forte tendenza a regalare buoni e carte regalo, le cosiddette “gift card”: ormai le offrono non solo negozi di elettronica, sportivi e grandi librerie, ma anche supermercati (persino sulla spesa alimentare) e catene di abbigliamento.

(Visited 15 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia