Retail Customer Experience, Top100 report

Retail Customer Experience, Top100 report

Il Top100 report di Retail Customer Experience fornisce i tratti dei migliori rivenditori americani (commercio online, negozi, attività commerciali multicanale) che sono riusciti ad offrire ai clienti la migliore esperienza di acquisto. L’indagine si è concentrata su aspetti determinanti oggi per la vendita, quali la gestione dei reclami, la facilità  di pagamento e di reso e infine l’esperienza nel punto vendita.

Il report rivela che il 2016 è stato un anno di grande innovazione, in cui i rivenditori hanno investito molte risorse per competere nei negozi e online, entrando nel mondo della multicanalità.


I risultati dell’indagine

Dalla ricerca risulta che i consumatori fanno ancora riferimento al sito del rivenditore per la ricerca dei prodotti, utilizzando sempre più i supporti di tecnologia mobile, come gli smartphone e i tablet. Il 35 percento degli intervistati crede che sia molto importante sia la presenza fisica sia quella online. Questa aspettativa ha guidato Amazon verso investimenti significativi in punti vendita fisici, dopo 20 anni di vita solo su Internet.

La classifica vede al primo posto Amazon, seguita da Target e Wal-Mart. Al diciassettesimo troviamo Walgreens.


Walgreens

L’azienda, oltre a vendere prodotti per la salute dei consumatori, si è distinta per l’importante ruolo nella lotta contro l’abuso di droghe. 500 farmacie Walgreens, infatti, hanno installato distributori di naloxone senza obbligo di ricetta. Inoltre, la multinazionale ha dichiarato l’alleanza strategica con MATTER, realtà con la missione di sviluppare innovazioni tecnologiche, di prodotto e servizio per la salute delle persone.

Assistiamo dunque da parte delle imprese allo sviluppo di attività sempre più tese all’impegno concreto e ad un’esperienza di acquisto coinvolgente in tutti i touch point per offrire salute e benessere alle persone.

(Visited 12 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia