Rottapharm, dall’Ipo alla vendita svedese

Rottapharm, dall’Ipo alla vendita svedese

Dopo lo stop all’Ipo di poche settimane fa cambiano radicalmente le strategie della famiglia Rovati, che anziché andare in Borsa vende Rottapharm agli svedesi di Meda per 2,275 miliardi di euro. L’esito è la nascita di un nuovo gruppo leader nel settore Specialty Pharma, focalizzato su aree terapeutiche di nicchia e su prodotti d’innovazione, con un giro d’affari (stimato sul consuntivo 2013)  pari a 1,9 miliardi di euro. La Fidim, holding della famiglia Rovati, diventa dal canto suo il secondo azionista dell’azienda svedese, con una quota del 9%.
Rimangono escluse dall’accordo tutte le attività di R&D dedicate al segmento del farmaco di alta tecnologia facenti capo a Rottapharm Biotech, nucleo storico della ricerca del gruppo. «Crediamo che l’operazione con Meda» ha affermato Luca Rovati, amministratore delegato di Rottapharm Madaus «valorizzi pienamente il percorso di crescita condotto in questi anni e garantisca una continuità di leadership a livello mondiale».

(Visited 34 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia