Target anziani, da Nielsen un profilo per i retailers

Target anziani, da Nielsen un profilo per i retailers

Nella popolazione italiana ultra65enne, solo due persone su dieci trovano leggibili le etichette dei prodotti sugli scaffali. E una su tre reclama confezioni più facili da aprire, a causa di difficoltà legate all’abilità fisica e ai problemi dell’età. Sono alcuni dei dati provenienti dall’indagine Global Survey about Aging, condotta da Nielsen nel terzo quadrimestre dell’anno passato per fornire a produttori e distributori indicazioni utili a profilare il target anziano.
Tra i punti che emergono con chiarezza dalla ricerca, spicca l’insoddisfazione degli over 65 per l’assistenza alla spesa. Soltanto il 21% dà un voto positivo al retailer per l’aiuto che riceve quando deve caricare in macchina gli acquisti, mentre sembra riscuotere maggiore gradimento la consegna a domicilio (apprezzata dal 51% del campione). Sono fonte di diffuso disagio anche gli scaffali irraggiungibili (soltanto il 6% non avverte il problema) e l’assortimento di prodotti adatti alle esigenze degli anziani (un altro 6%). Raccolgono invece un voto positivo l’illuminazione del punto vendita (58%), la leggibilità delle insegne pubblicitarie (39%) e la cortesia del personale di vendita (63%).


Colpisce anche il comportamento degli over 65 verso la spesa online: soltanto il 3% dichiara di utilizzare di shopping remoto offerti in rete dai retailers, tuttavia emerge una diffusa propensione all’utilizzo di coupon online (52%) e discreti consensi vanno alla prenotazione on line degli acquisti con ritiro della spesa in negozio (33%), al prelievo della spesa fuori dal punto vendita in modalità take away (30%) e all’acquisto online con consegna a casa (52%). Quest’ultima scelta, in particolre, rappresenta una buona soluzione soprattutto per coloro che raggiunta una certa età possono essere meno intraprendenti: la preoccupazione principale del target, infatti, riguarda la perdita dell’autonomia (82%), mentre il 70% e 67% è preoccupato dalla perdita di agilità mentale e fisica. Chiude il timore di non avere abbastanza risorse per vivere in serenità la terza età (45%).
«Il quadro emerso sulla customer experience vissuta dagli over 65» è il commento finale di Nielsen «rappresenta un’importante occasione di riflessione e spunto per la distribuzione, sempre in cerca di punti di differenziazione dei loro prodotti. Aspetti apparentemente banali possono diventare autentiche leve strategiche per conquistare questa importante fetta di consumatori».

(Visited 63 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia