Uk, nuova proprietà per la catena Co-operative

Uk, nuova proprietà per la catena Co-operative

Non sarà Boots o Lloyds pharmacy ma Bestway, un distributore all’ingrosso di alimentari, ad acquisire le 771 farmacie di Co-operative, la catena inglese da mesi al centro di voci di mercato a causa delle perdite accumulate negli ultimi anni (2,5 miliardi di sterline solo nel 2013). Il valore dell’operazione si aggira, secondo fonti di stampa, sui 620 milioni di sterline e la conclusione del “deal” è stata subito accolta con soddisfazione da gran parte della filiera britannica. Anche se Bestway non ha alcuna esperienza nel campo della distribuzione farmaceutica, l’ingresso sul mercato di un operatore del tutto nuovo ha raccolto il plauso della Ipf (Independent Pharmacy Federation, la Federazione delle farmacie indipendenti) e di tutti coloro i quali non vedevano di buon occhio ulteriori allargamenti delle due più importanti catene britanniche. Tra questi quattro insegne indipendenti di seconda schiera, Whitworth Chemists, Mayberry Pharmacy, Jhoots Pharmacy e Weldricks Pharmacy, che ad aprile avevano costituito una partnership (Pastophor LLP) proprio allo scopo di presentare un’offerta per l’acquisto di Co-operative.
«Vediamo un grande potenziale di crescita nel mercato della farmacia» ha commentato il direttore esecutivo di Bestway, Zameer Choudrey «l’obiettivo è quello di rafforzarlo organicamente attraverso ulteriori acquisizioni». Con l’ingresso di Co-operative, il gruppo della distribuzione all’ingrosso fa salire il proprio fatturato a 3,4 miliardi di sterline e la forza lavoro a più di 32.600 dipendenti, dei quali 12mila in Gran Bretagna.

(Visited 8 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia