I farmacisti del Lazio hanno cominciato a vaccinare

I farmacisti del Lazio hanno cominciato a vaccinare

Con l’inizio di giugno sono iniziate anche le vaccinazioni nelle farmacie del Lazio. Si apre così “una fase nuova nel contrasto alla pandemia, che incardina sul territorio le attività di somministrazione con il pieno coinvolgimento dei medici di medicina generale e delle farmacie di comunità” affermano in una nota congiunta Fofi e Federfarma. Un obiettivo, quello della vaccinazione in farmacia, per il quale la Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani e la Federfarma si sono messe in gioco già in occasione della scorsa campagna antinfluenzale e di nuovo all’arrivo dei vaccini contro il SARS-CoV-2 e per il quale farmacisti e farmacie si sono preparati al meglio.

Pronte anche le farmacie romane del gruppo Boots

«Le nostre farmacie sono pronte a contribuire alla campagna vaccinale» ha dichiarato Marco Cossolo «auspichiamo che al più presto le altre regioni recepiscano l’Accordo Quadro Nazionale e abilitino le farmacie all’attività di somministrazione, dando la possibilità a tutti i cittadini di potersi vaccinare in farmacia in piena sicurezza e con grande facilità». La farmacia è un presidio sanitario di prossimità attraverso il quale possono essere erogati gli stessi servizi sanitari a tutti i cittadini del nostro Paese. Mentre secondo Andrea Mandelli, presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani «E’ la strada giusta per potenziare la prevenzione sul territorio, non soltanto in questa fase di emergenza, ma anche in vista della campagna antinfluenzale e dei futuri richiami della vaccinazione contro il SARS-CoV-2» e specifica «Gli oltre 23.000 farmacisti che si sono abilitati come vaccinatori, e che in molti casi già stanno operando negli hub vaccinali come volontari, sono e saranno una risorsa fondamentale per rendere le vaccinazioni un servizio di prossimità».

Tra le farmacie coinvolte nella campagna vaccinale anche le farmacie del gruppo Boots a Roma, che aggiungono al servizio di tamponi rapidi e test sierologici, il servizio di vaccinazione COVID-19 in farmacia, realizzato in piena conformità con quanto stabilito dalla Regione Lazio. Quattro le farmacie dove è già possibile ricevere la vaccinazione Covid-19, previa prenotazione dal portale dedicato della Regione Lazio.

Al momento della prenotazione sulla piattaforma regionale, i cittadini aventi diritto possono selezionare la sede vaccinale che preferiscono. Scegliendo una delle farmacie del gruppo, è possibile fissare l’appuntamento in base alle proprie esigenze. Come previsto dalla normativa, le inoculazioni sono effettuate dai farmacisti, che hanno completato gli appositi corsi di formazione dell’Istituto Superiore di Sanità. In linea con quanto previsto dalla Regione Lazio, per le vaccinazioni Covid-19 sono quindi stati allestiti appositi spazi separati dai locali della farmacia, dove si svolgono le inoculazioni e la fase di osservazione successiva. Il vaccino somministrato è il Johnson&Johnson, che non prevede il richiamo.

I farmacisti saranno responsabili della gestione di tutti i passaggi previsti dalla Regione Lazio, tra cui: gestione della catena del freddo e preparazione delle dosi vaccinali; accettazione e anamnesi del paziente; inoculazione del vaccino in un luogo separato dai locali della farmacia e attesa post-vaccino in un altro spazio dedicato; registrazione sull’anagrafe vaccinale regionale e rilascio del certificato.

Le farmacie del gruppo sono attive da oltre due mesi con le vaccinazioni Covid-19 in farmacia in Liguria, ma con la presenza del medico.

(Visited 7 times, 7 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia