Le grandi aziende dove si lavora meglio in Italia

Le grandi aziende dove si lavora meglio in Italia

Quali sono le aziende in cui si lavora meglio in Italia? Nella classifica Best Employers d’Italia 2024 sul podio c’è Wolkswagen che supera di pochissimo Google. Al terzo posto Fratelli Carli.

Best Employers d’Italia è un grande sondaggio web, organizzato dalla piattaforma Statista che premia ogni anno i migliori 400 datori di lavoro in Italia. La classifica si basa sui giudizi di oltre 22.500 dipendenti in Italia raccolti tramite online access panel e tramite il questionario pubblicato su corriere.it. Come specifica Statista: “i dipendenti hanno potuto esprimere apertamente la propria opinione, evitando qualsiasi influenza da parte del proprio datore di lavoro”.

I partecipanti hanno risposto a 50 domande su argomenti legati all’ambiente di lavoro (ad esempio: condizioni di lavoro, retribuzione, potenziale di sviluppo e immagine dell’azienda ecc.).

Nella rilevazione, spiega il Corriere della Sera, che ha pubblicato la classifica integrale suddivisa per settori economici, alla voce welfare si è aggiunta anche il concetto di wellbeing, ovvero il benessere legato alla conciliazione dei tempi vita-lavoro.

Le aziende farmaceutiche “Best Employers”

Oltre alle big-pharma che hanno sedi anche in Italia, compaiono in classifica anche diverse realtà nazionali.

La graduatoria del settore è vinta da Pzifer, seguita da Bayer. Angelini conquista il terzo posto e fra le altre realtà italiane, nei primi dieci posti ci sono anche il gruppo Bracco e Chiesi, oltre a aziende internazionali come Roche, Catalent, Sanofi, Boehringer Ingelheim, Lilly.

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, Angelini si caratterizza per un welfare innovativo offerto ai dipendenti: il supporto psicologico alla salute mentale che viene proposto con una piattaforma online dentro alla quali operano psicologi e psicoterapeuti.

(Visited 1.164 times, 1 visits today)