Il Barometro di marzo in farmacia: il maltempo penalizza le vendite stagionali

Dati aggiornati al: 31 Marzo 2024

Il Barometro di marzo in farmacia: il maltempo penalizza le vendite stagionali

Un giorno lavorativo in meno rispetto al 2023, ma anche un mese caratterizzato dal meteo incerto che ha rallentato l’ingresso in stagione dei mercati primaverili: sono queste le cause dei dati negativi con cui si chiude il mese di marzo 2024.

Il Barometro di New Line Ricerche di Mercato rileva infatti una contrazione globale del fatturato di -3,5%, a cui corrisponde una riduzione dei volumi di -5,7%.

Sicuramente bisogna considerare la differenza di giorni lavorativi verso il 2023, 26 rispetto ai 27 dello scorso anno, ma su questi numeri, in un periodo in cui la stagione influenzale è ormai definitivamente conclusa, ha sicuramente influito in modo rilevante il maltempo che ha colpito gran parte della penisola e che ha ritardato l’entrata in stagione dei mercati primaverili, sia in ambito self-care sia soprattutto in quello dermocosmetico. Se infatti nello scorso anno i segmenti della stagione avevano registrato le prime crescite già verso la metà di marzo, quest’anno l’andamento è stato molto più altalenante e influenzato da una situazione metereologica incerta. Solo nelle prime settimane di aprile osserviamo infatti una crescita più sostenuta.

(Visited 304 times, 1 visits today)

ANALISI DEGLI INGRESSI

L’andamento degli ingressi del mese riflette la contrazione del sellout, con una riduzione degli scontrini medi del 4,7% a cui corrisponde un trend negativo anche delle battute di cassa per singola giornata lavorativa di -1,6%.

Lo scontrino medio evidenzia una crescita del fatturato (+1,6% ma in leggero calo rispetto al +2,4% di febbraio) mentre le confezioni rimangono in territorio negativo (-0,9%).

(Visited 304 times, 1 visits today)

OVERVIEW CANALE

Il Farmaco Etico chiude il mese con trend negativi sia a fatturato (-4,5%) sia a confezioni (-5%) e la dinamica della Libera Vendita, pur con forbici più contenute, segue lo stesso andamento, registrando -2,3% a fatturato e -6,8% a confezioni.

(Visited 304 times, 1 visits today)

L’ANDAMENTO DEL FARMACO

Il Farmaco Branded – che rappresenta la componente principale del farmaco su ricetta con un peso del 78% – riporta trend negativi sia a fatturato (-5,7%) sia a confezioni (-5,9%) e anche il farmaco equivalente, che pesa per circa il 22% del totale RX, rallenta per la prima volta in molti mesi il suo trend di crescita, chiudendo il mese con -0,2% a fatturato e -2,5% a confezioni.

(Visited 304 times, 1 visits today)

L’ANDAMENTO DEL COMMERCIALE

Nel mondo della Libera Vendita rimangono in negativo i Sanitari (-9,5% a fatturato e -14,6% a confezioni) ma anche le altre macroaree chiudono il mese in perdita, con l’unica eccezione della Veterinaria.

L’Automedicazione rimane in territorio negativo a confezioni (-4,8%) ma rispetto ai mesi precedenti registra una contrazione anche a fatturato (-1,3%). Viaggia con un andamento simile anche per la Dermocosmesi, con un trend di -0,1% a fatturato e -2,3% a confezioni.

L’unica macroarea in controtendenza è la Veterinaria, che riporta un trend di +4,6% a fatturato e +0,8% a confezioni.

Trend negativi sia a fatturato (-0,9%) sia a confezioni (-4,3%) per Il mercato degli Alimenti e Dietetici.

Torna in territorio negativo anche il mercato Omeopatia, sia a fatturato (-5%) sia soprattutto a confezioni (-10,6%).

(Visited 304 times, 1 visits today)