Il Barometro di New Line RDM: dicembre zoppicante ma il dato a consuntivo certifica un anno felice per la farmacia (anche rispetto al pre-Covid)

Dati aggiornati al: 31 Dicembre 2022

Il Barometro di New Line RDM: dicembre zoppicante ma il dato a consuntivo certifica un anno felice per la farmacia (anche rispetto al pre-Covid)

Il Barometro New Line Ricerche di Mercato dell’ultimo mese dell’anno è la fotografia puntuale di un canale che beneficia della stagione influenzale e del periodo natalizio ma deve confrontarsi con il dicembre 2021 pesantemente condizionato su più fronti dall’andamento dei contagi legati al Covid.

La farmacia chiude infatti l’anno con un trend mensile globale di -1,8% a fatturato e -4,7% a confezioni, ma si tratta di risultati figli della grande crescita a fine anno scorso del segmento dei tamponi in farmacia e di quello dei Sanitari (mascherine e auto-test). Escludendo queste due componenti, infatti, il giro d’affari del canale evidenzia trend nettamente positivi sia a fatturato (+6,9%) sia a confezioni (+5,1%). Come era già successo lo scorso mese, rimane però una forbice di quasi due punti tra i differenziali a volumi e valori, segno tangibile dell’impatto dell’aumento dei prezzi in farmacia.

La performance positiva del canale è determinata principalmente dagli ottimi risultati del segmento Automedicazione, spinto da una stagione influenzale che per la prima volta dal 2009, ha anticipato il picco di contagi al bimestre novembre-dicembre, con un’incidenza particolarmente marcata sulle fasce d’età pediatriche (fonte Influnet).

Il dato a consuntivo 2022 continua ad evidenziare nel confronto con il 2021 risultati positivi sia a fatturato (+4,6%) sia a confezioni (+3,8%), tendenza che si mantiene anche nel confronto con il 2019 (+4,4% a fatturato e +2,7% a confezioni) e certifica un pieno recupero rispetto al periodo pre-pandemico.

(Visited 201 times, 2 visits today)

ANALISI DEGLI INGRESSI

L’andamento degli ingressi per il mese di dicembre restituisce un differenziale a totale mese in diminuzione rispetto a dicembre 2021 (-2,5%), dinamica che si riflette anche negli ingressi per singola giornata lavorativa (-1,6%).

Rispetto alla chiusura dello scorso anno lo scontrino è più scarico in termini di pezzi (-2,3%) ma più ricco in termini di fatturato (+1%). Su questo andamento incide sicuramente l’effetto inflattivo ma anche la diversa composizione del paniere del consumatore, che lo scorso anno privilegiava prodotti legati al mondo Covid, acquistati di solito in maggiori quantità ma con una battuta di cassa minore.

(Visited 201 times, 2 visits today)

La dinamica negativa globale del mese è influenzata principalmente dalla componente Out of Prescription del canale. Il farmaco su prescrizione riporta infatti trend positivi sia a fatturato (+2,1%) sia a confezioni (+1,3%), mentre i risultati della libera vendita sono fortemente condizionati della performance negativa del mondo sanitari, risultando in perdite rilevanti sia a fatturato (-5,9%) sia soprattutto a confezioni (-11,3%). Anche in questo caso, però, il comparto al netto del segmento in perdita riporterebbe una crescita sostenuta sia a fatturato (+4,3%) sia a confezioni (+3,6%).

(Visited 201 times, 2 visits today)

L’ANDAMENTO DEL FARMACO

Il farmaco Branded, componente principale del farmaco su ricetta con un peso del 79,3%, restituisce trend positivi sia a fatturato (+1,2%) ma sostanzialmente flat a confezioni (+0,4%). I risultati migliori sono quelli del segmento GX (generico non branded), in forte crescita sia a fatturato (+5,4%) sia a confezioni (+3,6%) che contribuisce positivamente alla dinamica complessiva del comparto.

(Visited 201 times, 2 visits today)

L’ANDAMENTO DEL COMMERCIALE

Nel mondo della libera vendita, compensano le performance poco felici del segmento dei Sanitari (-39,8% a fatturato e a confezioni) principalmente Automedicazione e Dermocosmetica. La prima, spinta dal picco della stagione influenzale di dicembre, continua il suo trend di crescita rispetto al 2021: +18,3% a fatturato e +17,7% a confezioni e da sola arriva a rappresentare il 62% del giro d’affari del comparto.

Dicembre è un momento positivo anche per la Dermocosmetica, che contribuisce per il 15% al giro d’affari del comparto e registra trend positivi sia a fatturato (+4,9%) sia a confezioni (+2,4%), dovuti in larga parte agli acquisti legati alle festività natalizie.

La Veterinaria mostra trend positivi a fatturato (+5%) ma negativi a confezioni (-2,2%).

Trend positivi a fatturato (+24,8%) ma negativi a confezioni (-2,4%) per il mercato degli Alimenti e Dietetici.

Il mercato dell’Omeopatia chiude un anno “nero” con un differenziale negativo a fatturato (-11,3%) e negativo in doppia cifra a confezioni (-19,6%).

(Visited 201 times, 2 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia

NL singolo