Osservatorio Beauty: donne italiane attente alla salute e all’ambiente più della media europea

Osservatorio Beauty: donne italiane attente alla salute e all’ambiente più della media europea

Le donne italiane hanno un approccio alla bellezza che passa da una grande attenzione alla propria salute, con un occhio alla naturalità dei prodotti e al loro impatto sull’ambiente. Queste alcune delle caratteristiche delineate dalla nona edizione dell’Osservatorio Beauty di L’Oréal Italia, che vede le donne italiane più coinvolte nel prendersi cura di sé rispetto ad altre europee.

Risultati, praticità e rispetto per l’ambiente

I dati elaborati dall’Osservatorio provengono dall’Ipsos Beauty Track (2020 e precedenti edizioni) e i Paesi coinvolti sono: Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna (per ogni Paese il campione è di circa 3.000 donne 15-70enni, rappresentative del loro Paese).

Ritroviamo tra i tratti caratteristici delle donne italiane una grande dimensione di piacere: in questo ambito si ha lo scarto più grande rispetto alla media europea, con un +17 punti (“prendermi cura di me è un vero piacere” 69% vs 52%). Poi, le italiane hanno affermato “per me essere bella significa soprattutto apparire in salute” nel 75% dei casi, contro un 70% della media europea. Sono attente alla naturalità dei prodotti (preferenza per prodotti di bellezza con ingredienti naturali, 71% vs 64%), alla scelta di prodotti non inquinanti da un lato (71% vs 64%) e che sappiano proteggerci dall’aggressione degli agenti esterni dall’altro (67% vs 51%). Il desiderio di non usare troppi prodotti su pelle e capelli è, comunque, maggioritario (62%) ma è l’unico a essere più basso della media europea (68%), confermando una routine piuttosto articolata.

Un tratto specifico delle donne italiane è la fiducia nel dermatologo e nei suoi consigli (“preferisco prodotti raccomandati dal dermatologo”, 50% vs 39%). Infine, le donne italiane si caratterizzano anche per una maggiore ricerca di innovazione (“quando acquisto prodotti beauty, scelgo sempre le ultime innovazioni”, 34% vs 20%) e per una più alta propensione per la chirurgia estetica (27% vs 21%).

Partendo dall’analisi dei dati, l’Osservatorio Beauty di L’Oréal Italia ha individuato tre trend: un nuovo senso di benessere; la ricerca da un lato di routine ottimizzate, dall’altro di nuovi benefit e texture; infine, una bellezza sempre più naturale, sicura, pulita, eco-conscious.

Esiste dunque una tendenza al piacere che identifica il prendersi cura di sé come un modo per sentirsi bene e apparire più belli. Per le donne italiane ed europee il senso di benessere è molto concentrato sulla cura di sé, ed è sempre più vissuto come un piacere, una coccola. Quindi, se aumenta l’uso di prodotti che permettono di ottenere specifici risultati, il desiderio di sentirsi e mostrarsi bella porta a una maggiore accettazione di pratiche estetiche permanenti e non permanenti.

Per quanto riguarda la seconda tendenza, la preferenza di beauty routine ottimizzate ha portato a una crescita dell’interesse verso prodotti multiuso e ibridi, in particolare prodotti make-up con benefici skincare. In Italia, per esempio, c’è stata una crescita nell’uso di maschere di pulizia o trattamento, sia in tessuto che in crema, maschere per capelli, ma anche salviette deodoranti e scrub per la pulizia profonda, e texture più sensoriali, leggere e profumate.

Infine, per quanto riguarda la sostenibilità dei prodotti beauty, si nota una maggior consapevolezza, che si concretizza, da un lato, nella preferenza verso prodotti naturali, organici e rispettosi dell’ambiente, dall’altro nell’aumento di rimedi casalinghi per tutte le parti del corpo (capelli, viso, corpo) e nell’uso di prodotti più «puri», per esempio lo shampoo solido.

(Visited 155 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia