Trimestre antinflazione: dal 21 settembre le adesioni delle farmacie

Trimestre antinflazione: dal 21 settembre le adesioni delle farmacie

Le farmacie hanno avuto tempo fino al 21 settembre per aderire al ‘trimestre anti inflazione’, che scatterà dal primo ottobre sul carrello della spesa, come previsto dal protocollo di intesa sottoscritto da Adolfo Urso, ministro delle Imprese e del Made in Italy, e dai rappresentanti delle associazioni della distribuzione moderna e del commercio tradizionale, compresa Federfarma, A.S.SO.FARM e i rappresentanti delle parafarmacie, che ha l’obiettivo di accelerare il processo di rientro dell’inflazione. Molti network tra cui Lloyds-Benu, Boots e il gruppo Hippocrates aderiranno.

Una vetrofania per chi aderisce all’iniziativa

Il “trimestre anti inflazione”, che durerà dal 1 ottobre al 31 dicembre, prevede l’impegno da parte dei firmatari di offrire a prezzi contenuti, nel periodo indicato, una selezione di articoli rientranti nel “carrello della spesa”, attraverso diverse modalità, come l’applicazione di prezzi fissi, attività promozionali sui prodotti individuati, o mediante iniziative sulla gamma di prodotti a marchio come carrelli a prezzo scontato o unico. Il paniere, non è stabilito dal Ministero, ma viene definito da ciascuna impresa distributiva anche sulla base del concreto supporto delle imprese delle filiere, e comprenderà quanto più possibile prodotti di prima necessità alimentari e non alimentari, compresi i prodotti per l’infanzia e per la cura della persona.

«Con il paniere calmierato siamo convinti di poter dare un definitivo colpo allʼinflazione riconducendola a livelli naturali. Proprio ieri secondo i dati Ocse, l’inflazione in Italia nell’ultimo mese scende dal 7,6% al 6,4%, con un calo di 1,2 punti percentuali, maggiore a quello registrato nell’area Ocse dove l’indice dei prezzi al consumo si è ridotto in media dello 0,8%» ha dichiarato il ministro Urso, in occasione della firma dell’accordo. «Un contributo centrale in questo processo lo svolgono anche le associazioni dei consumatori, con cui condividiamo un percorso virtuoso nell’affrontare questa sfida».

In una circolare, Federfarma ha invitato le sue rappresentanze territoriali a raccogliere l’elenco delle farmacie che intendono aderire al “Trimestre anti-inflazione” entro il 21 settembre. Due giorni dopo l’elenco dovrà essere inviato al Ministero in vista della partenza della campagna dal primo di ottobre. Il Mimit, fornirà agli esercizi aderenti un bollino digitale e una vetrofania da impiegare per reclamizzare (anche sui social) la partecipazione alla campagna.

«Si tratta di un’iniziativa estremamente valida e utile sia per agevolare i cittadini nell’acquisto di beni di prima necessità sia per favorire una ripresa dei consumi» ha dichiarato in una nota Marco Cossolo, Presidente di Federfarma «e per questo motivo, Federfarma ha partecipato in modo costruttivo ai lavori del tavolo convocato dal Ministro Urso e ha dato la propria disponibilità a collaborare alle iniziative finalizzate a tenere sotto controllo i prezzi di un paniere di prodotti di prima necessità, che saranno varate a partire dal prossimo mese di ottobre».

(Visited 888 times, 1 visits today)