Nella grande distribuzione prezzi in aumento, ma non per il Personal Care

Nella grande distribuzione prezzi in aumento, ma non per il Personal Care

La brillante risalita dell’economia italiana dopo lo tzunami del 2020 è ormai un fatto assodato: sono state riviste al rialzo le stime sui principali indicatori macroeconomici del 2021. L’inflazione continua il suo progresso e i consumi, con un congiunturale del +5%, raggiungono una crescita tendenziale importante (+14.4%).

 

 

Secondo le rilevazioni mensili di IRI, anche in settembre, seppur con un tasso più moderato le vendite del Largo Consumo Confezionato nella Distribuzione Moderna segnano ancora un buon passo, che consente di chiudere un altro trimestre in positivo.

 

 

Il trend della spesa beneficia ancora dello sviluppo dei volumi acquistati nei Discount e negli Specializzati Casa e Persona. In particolare, nell’ultimo mese si registra un’accelerazione degli Specialisti Casa e Persona e un rallentamento del Discount.

 

 

I prezzi confermano i segnali di risalita manifestati in Agosto, coerentemente con il clima economico generale.

 

 

Sono invece ancora in forte flessione i prezzi medi negli Specialisti Casa e Persona nella media di Gennaio-Settembre. Mentre sono in crescita i prezzi nel Discount.

 

 

La quota delle Marche del Distributore sconta ancora il rimbalzo sui valori eccezionali della controcifra nei mesi dell’esordio pandemico. Ma recupera un altro decimo di punto nel progressivo dei primi nove mesi del 2021: il calo rispetto al corrispondente 2020 si riduce a -0,3 punti percentuali (-0,4 il riscontro precedente).

 

 

Si conferma il ritorno alla crescita del referenziamento in Iper, Supermercati e Libero Servizio. Continua l’aumento della profondità assortimentale nei Discount.

 

(Visited 208 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia

IRI