Cosmofarma ci crede: si farà a fine ottobre

Cosmofarma ci crede: si farà a fine ottobre

Mentre altre grandi manifestazioni fieristiche hanno già deciso di saltare l’edizione 2020 e danno appuntamento ai visitatori per il 2021, Cosmofarma Exhibition annuncia il posticipo della 24a edizione. La manifestazione, inizialmente programmata dal 17 al 19 aprile, poi spostata al 22-24 maggio, si svolgerà da giovedì 29 a sabato 31 ottobre presso Bologna Fiere.

Un’occasione per ripartire

Il team di Cosmofarma, sentito da Pharmaretail, ha spiegato di aver seguito e monitorato costantemente l’evolversi della situazione di emergenza decidendo infatti di posticipare la manifestazione, da giovedì 29 a sabato 31 ottobre 2020. «Anche in queste sue nuove date», ci hanno spiegato, «Cosmofarma vuole essere al servizio di tutti i farmacisti che vorranno riappropriarsi della propria vita professionale e di tutti gli operatori della farmacia, con la propria piattaforma ricca di momenti di aggiornamento e di occasioni di discussione e incontro. Per le aziende Cosmofarma rappresenterà un punto di ri-partenza fondamentale per il proprio business e un’occasione per incontrare tutti i propri interlocutori».

«Auspichiamo che il mese di ottobre ci consentirà di tornare alla normalità con la consapevolezza di quanto importanti siano gli investimenti nella ricerca farmacologica per la prevenzione e la cura della nostra salute», aveva ha dichiarato Gianfranco Ferilli, amministratore delegato di Bos srl (la società organizzatrice) in una nota stampa in cui coglieva anche l’occasione per «ringraziare medici, infermieri, personale sanitario e in modo particolare i farmacisti, che sono in prima linea per combattere questa battaglia».

Sulla pagina Facebook Cosmofarma Exhibition si sottolinea che la manifestazione finirà di sabato per lasciare spazio alla festa del primo Novembre. E gli organizzatori aggiungono che si lavora «per mantenere sempre molto alto il livello della manifestazione, arricchendola con contenuti di grande attualità».

In occasione dell’annuncio, Andrea Mandelli, presidente della Fofi, ha dichiarato: «La drammatica emergenza che ha investito l’Italia vede tutti i farmacisti italiani impegnati con professionalità e abnegazione nella difficile opera di assistenza, a fianco degli altri professionisti della salute che operano nel territorio e negli ospedali. È inevitabile quanto doveroso, dunque, rivedere tutte le iniziative programmate in una fase di normalità, come nel caso di Cosmofarma. Non è un segnale di resa ma l’espressione della volontà di uscire da questa drammatica congiuntura e lavorare poi tutti insieme per il rilancio del nostro Paese che, come ho sempre sostenuto, vede nel comparto del farmaco uno dei suoi elementi di forza».

La manifestazione è stata fissata ad un’altra data del 2020 con «l’auspicio che, finita l’emergenza, si possa ricominciare ad operare con serenità per lo sviluppo della farmacia» ha aggiunto Marco Cossolo, presidente di Federfarma. «Anche in questi giorni le farmacie stanno dimostrando quanto siano un supporto indispensabile alla popolazione e al Servizio sanitario nazionale. Federfarma continuerà a impegnarsi affinché questo ruolo sia pienamente riconosciuto e la farmacia sia più integrata nel servizio sanitario pubblico».

Ma Cosmofarma non è l’unica manifestazione del settore ad avere fiducia nella possibilità di potersi svolgere nel 2020: Pharmaretail ha sentito anche l’organizzazione di Pharmevolution, le cui date rimangono confermate il 16-17-18 ottobre a Taormina, come stabilito  alla fine dell’edizione 2019.

(Visited 105 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia