Novembre per la prevenzione del tumore polmonare: Walce (Women Against Lung Cancer in Europe) organizza BriDGE MUTual days

Novembre per la prevenzione del tumore polmonare: Walce (Women Against Lung Cancer in Europe) organizza BriDGE MUTual days

Siamo ripiombati nei contagi e gli ospedali sono in sofferenza, ma la prevenzione delle patologie resta fondamentale. Novembre è il mese mondiale dedicato alla sensibilizzazione per il tumore al polmone, che resta la neoplasia più diffusa al mondo e con il più alto tasso di decessi. Ogni giorno, in Italia, vengono diagnosticati più di 115 casi di tumore del polmone e, nel 2020, sono attese circa 41.00 nuove diagnosi (I numeri del cancro in Italia 2020 – dati Aiom), con un aumento dei casi tra le donne e tra le persone più giovani, anche non tabagisti o ex tabagisti.

Il fumo rappresenta il principale fattore di rischio e ancora oggi l’85% dei casi interessa i tabagisti, ma non è l’unico. Sono coinvolti anche predisposizione genetica, esposizione agli aereo contaminanti (professionali o da inquinamento dell’aria ambiente), radon, asbesto.

Nel nostro Paese vivono quasi 107.000 persone con pregressa diagnosi di carcinoma polmonare, dieci anni fa erano circa 82.000 con un incremento del 30%, che mostra come la speranza di vita si stia allungando, grazie alle terapie innovative e alle diagnosi precoci.

Nel 2006, l’associazione WALCE, Women Against Lung Cancer in Europe (Donne contro il tumore del polmone in Europa) nasce per sensibilizzare la popolazione rispetto all’aumento di incidenza e mortalità del carcinoma del polmone anche tra le donne (+3,4% annuo, dati Aiom, a causa della diffusione del fumo di sigaretta).

WALCE informa, educa e supporta i pazienti affetti da questa patologia durante il percorso di malattia e realizza campagne nazionali di prevenzione primaria e di sensibilizzazione rispetto ai danni arrecati dall’abitudine tabagica e all’importanza dei corretti stili di vita.

BriDGE MUTual days – dal 2019 al 2021: un evento per fare rete

Nell’ambito del mese della sensibilizzazione, WALCE organizza lunedì 30 novembre BriDGE MUTual days – dal 2019 al 2021, la seconda edizione di un evento nazionale per persone affette da tumore del polmone, oncogene addicted e famigliari, che quest’anno per le misure restrittive di contenimento del Coronavirus sarà virtuale. L’evento sarà un’occasione di condivisione, formazione e informazione e avrà un particolare focus al periodo di emergenza sanitaria dovuta al Covid-19.

Con l’evento BriDGE MUTual days, WALCE vuole affermarsi ancora di più come un punto di riferimento per le persone malate, con il forum online, l’attività di mindfulness condotta dalla Psiconcologa Dottoressa Maria Vittoria Pacchiana, i corsi di trucco e tutte le altre attività di supporto e di informazione pianificate dall’Associazione per i prossimi mesi. Soprattutto in questo periodo, l’emergenza sanitaria in corso rischia di lasciare indietro quelle persone che continuano ad aver bisogno di cure e di supporto psicologico.

L’evento è organizzato grazie al supporto non condizionato di Amgen, AstraZeneca, Boeringher Ingelheim, Pfizer, Roche e Blueprint Medicine.

(Visited 64 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia