Bayer punta alla sostenibilità degli imballaggi per la farmacia con il progetto #Go Green

Bayer punta alla sostenibilità degli imballaggi per la farmacia con il progetto #Go Green

Il nuovo governo Draghi  pone al centro dell’agenda il programma ambientale e climatico e sancisce la nascita di un nuovo ministero, quello dedicato alla Transizione ecologica, guidato da Roberto Cingolani.

E da quest’anno entrano in vigore le nuove regole fissate per la riduzione della plastica dalla UE nel 2018 che prevedono il bando di una serie di articoli di plastica monouso, come forchette, posate, cannucce. Il tema degli imballaggi impatta fortemente il mondo pharma e anche quello delle farmacie e la ricerca di imballaggi più sostenibili impegna le aziende in modo sempre più massiccio.

 #GoGreen, è il progetto promosso dalla divisione Consumer Health di Bayer, partner delle farmacie su tutto il territorio italiano, in favore della sostenibilità. Un percorso nato dalla consapevolezza che i 400 milioni di tonnellate di carta e cartone prodotte nel mondo, oltre la metà viene infatti utilizzato per imballare e confezionare prodotti. E la plastica contiene additivi in grado di farla durare almeno 400 anni prima di degradarsi.

Attraverso #Go Green dal 2020 tutti i materiali destinati alle farmacie sono in modalità 100% eco-friendly, su carta e cartoncino riciclabili e plastic-free, grazie ad una particolare stampa digitale con inchiostri all’acqua.

Il progetto è partito dallo studio di una serie di alternative relative a materie prime e processi in grado di rendere ogni singolo espositore ecosostenibile, rispondendo al tempo stesso alle esigenze produttive e qualitative di Bayer. #GoGreen è stato applicato sia a materiali in carta e cartone che ai materiali durevoli per tutte le farmacie, tutti identificati da un logo creato ad hoc e forniti con istruzioni per il riciclo.

«Solo nel 2019 abbiamo prodotto 100.000 espositori, 300.000 leaflet e locandine, 10.000 portacampioni. Numeri impressionanti che hanno rappresentato un primo concreto passo da cui partire», ha commentato Heiko Petersen, a capo della divisione Consumer Health di Bayer Italia.

I risultati del primo anno di sperimentazione di #GoGreen sono incoraggianti:

85% di alberi tagliati in meno: grazie all’utilizzo di carta e cartoncino proveniente da fibre riciclate e non vergini, sono stati salvati 849 alberi, equivalenti a circa un ettaro di bosco;

76% di tonnellate di CO2 in meno disperse nell’ambiente: utilizzando carta e cartoncino riciclato si è ridotto di 173 tonnellate di CO2, equivalenti al consumo necessario per riscaldare 80 appartamenti tradizionali per un interno anno;

9,5% di acqua consumata in meno: carta e cartone riciclato hanno consentito di ridurre lo spreco di acqua di 0,72 milioni di litri, equivalenti a quasi 5.000 vasche da bagno.

«La sostenibilità vuole essere al centro delle nostre attività lungo tutta la filiera e siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti già nel primo anno di vita di #GoGreen. Il nostro obittivo è di continuare a percorrere questa strada» ha aggiunto Petersen.

L’iniziativa proseguirà anche per il 2021 e si inserirà nel panorama più ampio delle azioni intraprese da Bayer per ridurre il proprio impatto ambientale lungo tutta la catena del valore.

(Visited 268 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia