Farmaè si impegna alla carbon neutrality: ce ne parla il responsabile CSR Daniele Bertuccelli

Farmaè si impegna alla carbon neutrality: ce ne parla il responsabile CSR Daniele Bertuccelli

Emissioni zero, questo l’obiettivo di Farmaè S.p.A, piattaforma integrata di healthcare, beauty e wellness: nel 2022 per ogni chilogrammo di CO₂ prodotto dalle attività lavorative della società, altrettanta anidride carbonica sarà catturata, attraverso progetti di tutela delle foreste o riforestazione, andando così ad azzerare l’impatto dell’azienda.

Abbiamo chiesto a Daniele Bertuccelli (nella foto), responsabile Corporate Social Responsability di Farmaè, di raccontarci come è nato questo progetto.

 

Perchè Farmaè ha deciso di diventare Carbon Neutral?

Farmaè SpA ha iniziato quest’anno il vero e proprio percorso della sostenibilità che porterà, nel 2023, alla redazione del primo Report di Sostenibilità per il 2022. La scelta di iniziare il percorso con un progetto sfidante e con obiettivi a medio e lungo termine, come quello di diventare un’azienda Carbon Neutral, nasce dalla volontà di compiere un’azione concreta per contrastare il riscaldamento globale. La Carbon Neutrality è parte integrante della visione strategica della sostenibilità di Farmaè SpA, insieme ad altri progetti con obiettivi ESG allineati agli Sustainable Development Goals (SDGs). La strada seguita per raggiungere la carbon neutrality è quella riconosciuta dalle autorità internazionali, che prevede il calcolo delle proprie emissioni, l’impostazione di una strategia che le riduca e infine la neutralizzazione delle emissioni non riducibili sostenendo e finanziando progetti di tutela ambientale certificati, nati con l’unico scopo di catturare CO₂. Per fare questo sono state analizzate e quantificate le emissioni dirette e indirette, che hanno permesso di calcolare l’impronta carbonica (Corporate Carbon Footprint), permettendo di pianificare, in modo volontario e concreto, strategie di gestione e politiche di riduzione e compensazione delle emissioni di gas a effetto serra.

 

Nell’analisi della Corporate Carbon Footprint quali sono risultate le attività con maggiore impatto diretto e quali indirette?

L’analisi e la quantificazione delle emissioni dirette e indirette descritte nel Report GHG (Inventario delle emissioni), ha interessato le emissioni di Scope 1 (emissioni dirette che derivano da fonti detenute o controllate) e Scope 2 (emissioni indirette da consumi energetici). Il Report è stato redatto in conformità alle linee guida definite dal GHG Protocol Corporate Accounting and Reporting Standard. Il totale delle emissioni per il 2021 è ripartito in 21,7% di emissioni di Scope 1 e 78,3% emissioni di Scope 2. La fonte che ha portato a emissioni maggiori nell’anno base 2021 è l’utilizzo dell’energia elettrica (78%), seguita da carburante Diesel (14,2%) e Gas naturale (7,2%)

 

Oltre ai progetti di riforestazione per compensare le emissioni, avete messo in atto iniziative di riduzione delle emissioni dirette, o pensate in futuro di farlo?

Le totalità delle emissioni di Scope 1 e Scope 2 sono state neutralizzate sostenendo progetti di cattura di CO₂ certificati secondo gli standard internazionali (Verified Carbon Standard e Gold Standard).Il prossimo passo prevede l’identificazione delle attività ad impatto ambientale, l’individuazione delle strategie di riduzione ed efficientamento delle emissioni e la presentazione delle soluzioni più efficaci, con analisi costi benefici.

 

Pensate di riuscire a diventare Carbon Neutral già nel 2022?

Quanto fatto fino ad oggi ci ha permesso di raggiungere la certificazione di Azienda Carbon Neutral per il 2021, oltre le certificazioni Verified Carbon Footprint, Committed to Net Zero e CO2 Blockchain Certified. Entro la fine dell’anno è previsto il calcolo delle emissioni di Scope 3 (emissioni indirette non comprese nelle emissioni di Scopo 2 e che si verificano esternamente all’organizzazione), con relativo Report di Carbon Footprint, e a seguire il documento di riduzione impatto con gli obiettivi a lungo termine.

(Visited 423 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia