L’inflazione rallenta, ma non in farmacia: in aumento i prezzi di SOP&OTC, integratori e dermocosmesi

Dati aggiornati al: 30 Giugno 2023

L’inflazione rallenta, ma non in farmacia: in aumento i prezzi di SOP&OTC, integratori e dermocosmesi

Prezzi più freddi, ma non in farmacia. Nel mese di giugno 2023 l’indice di inflazione per l’intera collettività (NIC) rimane stabile rispetto al valore di maggio, assestandosi su 119,7. E anche le previsioni di luglio dell’Istat confermano la tendenza all’attenuazione dei prezzi, con un aumento di 0,1% rispetto al dato di giugno e del 6% sul base annua. Sono differenziali paragonabili a quelli registrati ad aprile 2022, immediatamente prima del primo shock inflattivo, e dimezzati rispetto al +12% dell’autunno dello scorso anno, uno dei periodi di maggiore aumento dei prezzi.

In controtendenza rispetto alla dinamica generale, il dato inflattivo di giugno del canale farmacia rilevato dal Monitor Inflazione di New Line Ricerche di Mercato, registra nel mondo Commerciale un incremento di +0,3 rispetto al mese precedente che porta il valore dell’indice a 112,2, dato in linea con il picco provvisorio dell’anno registrato a febbraio 2023.

(Visited 477 times, 1 visits today)

L’andamento della farmacia

Il principale imputato della crescita dell’indice dei prezzi del canale è il segmento dei SOP&OTC, in aumento di due punti rispetto al mese precedente, ma anche gli Integratori registrano un incremento di un punto sul valore di maggio. Rispetto ai mesi precedenti, invertono la tendenza anche i prezzi della Dermocosmesi, che si assestano su un indice di 104, con un incremento di un punto rispetto al valore di 103 di maggio.

(Visited 477 times, 1 visits today)

Focus Integratori

Nell’ambito dell’Automedicazione il mondo degli Integratori continua ad essere penalizzato dal clima variabile, ormai una costante della stagione estiva del 2023.

I trend di giugno proseguono la spirale negativa iniziata a maggio, facendo registrare un valore flat a fatturato (+0,6%, era +3,1% il mese precedente) a cui si contrappone una sostanziale contrazione a volumi (-4,2%, rispetto a -1,3% di maggio). La forbice tra i due differenziali si amplia ulteriormente rispetto all’ultimo rilevamento, passando da +4,4 a +4,7 p.ti, una dinamica indubbiamente influenzata dall’aumento dei prezzi.

(Visited 477 times, 1 visits today)

Focus Dermocosmesi

Nell’area della Dermocosmesi, il mese di giugno registra invece una sostanziale inversione di dinamica rispetto al mese precedente, con differenziali in aumento sia a fatturato (+7,6%) sia a confezioni (+2,6%). Parallelamente, si allarga però anche il delta tra le due dimensioni, che passa da +3,1 a +5 p.ti, un effetto sia dell’aumento dei prezzi dei prodotti già presenti in commercio, come rilevato dal confronto a pari perimetro dell’Indice dei prezzi, sia dell’immissione di nuovi lanci con un prezzo medio più alto.

(Visited 477 times, 1 visits today)

 

 

 

Note metodologiche: Gli indici di prezzo per il canale Farmacia sono costruiti a partire dal set di prodotti dell’area Commerciale che ha registrato vendite in maniera continuativa dal 2015 al 2022, in modo da lavorare su un basket costante di prodotti. I prezzi utilizzati sono i prezzi al pubblico e l’anno utilizzato come base per il calcolo degli indici è il 2015, per uniformità con l’approccio ISTAT.

(Visited 477 times, 1 visits today)

 

 

(Visited 477 times, 1 visits today)