25 novembre: Federfarma Roma e Ordine dei farmacisti insieme contro la violenza sulle donne

25 novembre: Federfarma Roma e Ordine dei farmacisti insieme contro la violenza sulle donne

In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, il 25 novembre, Federfarma Roma e l’Ordine dei farmacisti di Roma e provincia, saranno impegnati con una serie di iniziative volte a ricordare e a sensibilizzare la comunità sulla gravità del fenomeno che ogni giorno riporta alle cronache maltrattamenti, abusi e femminicidi, ma anche discriminazioni e disuguaglianze di genere.

“È di questi giorni l’ennesimo efferato e brutale episodio che ci ha lasciati sgomenti. Proprio i farmacisti e le farmacie per il contatto continuo con la popolazione, specie femminile, possono infatti dare un proprio fattivo contributo, collaborando ad iniziative portate avanti con grande impegno da associazioni, gruppi di ascolto e dalle istituzioni”. Diverse le iniziative in programma: uno spettacolo teatrale, un dibattito sull’argomento, spot radiofonici, una campagna di comunicazione presso le farmacie. Per la giornata contro la violenza sulle donne l’Ordine dei Farmacisti di Roma e Federfarma Roma, in collaborazione con Eleonora Murino, Presidente della sezione romana di “Farmaciste Insieme”, hanno organizzato lo spettacolo teatrale dal titolo “Amate da morire” che verrà rappresentato venerdì 24 novembre presso il Teatro Torlonia, in via Lazzaro Spallanzani 1, e i cui proventi saranno destinati all’Associazione “Differenza donna”, che si occupa di far emergere, conoscere, combattere e prevenire la violenza di genere. Dopo lo spettacolo, è previsto un dibattito sul tema della violenza sulle donne a cui prenderanno parte alcuni rappresentanti delle istituzioni.

Nella giornata del 25 novembre, inoltre, le farmaciste e i farmacisti lavoreranno indossando sui propri camici un’apposita spilletta che raffigura le scarpe rosse, da sempre simbolo delle iniziative a tutela delle donne. Un gesto simbolico che assume un particolare significato di solidarietà e di impegno concreto a fianco delle donne vittime di violenza di qualsiasi genere.

«La nostra attenzione alla valutazione del fenomeno è particolarmente alta – sottolinea Emilio Croce Presidente dell’Ordine dei Farmacisti della provincia di Roma – in quanto la platea dei nostri iscritti è costituita dal 70% da donne su base locale, mentre a livello nazionale la percentuale sale al 71,23%. Nonostante l’impegno delle Istituzioni, delle forze dell’ordine, dei media, dell’opinione pubblica nei confronti dei reati di genere, le donne non si sentono sufficientemente tutelate».

«Le farmacie – aggiunge Andrea Cicconetti Presidente di Federfarma Roma – hanno risposto con grande impegno e sensibilità a queste iniziative consapevoli di quanto sia importante dare il nostro contributo. Proprio l’ascolto e la vicinanza ai problemi delle persone sono aspetti che caratterizzano la nostra professione. In questo caso il problema ci tocca ancora più da vicino forse perché il personale che lavora in farmacia è in prevalenza formato da colleghe donne».

«Abbiamo realizzato queste iniziative – evidenzia Giuseppe Guaglianone vicepresidente dell’Ordine dei Farmacisti di Roma – per cercare di dare, tramite le farmacie pubbliche e private e l’impegno delle farmaciste e dei farmacisti, un contributo concreto per combattere questo fenomeno che è diventato purtroppo una vera e propria emergenza sociale. Per questo abbiamo coinvolto Associazioni e Istituzioni, che sono impegnate ogni giorno in prima linea e che svolgono un compito davvero difficile che va promosso e sostenuto».

(Visited 92 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

  Iscriviti per non perderti i dati più aggiornati del mercato della farmacia