5600 farmacie aderiscono alla XXIV Giornata di Raccolta del Farmaco

5600 farmacie aderiscono alla XXIV Giornata di Raccolta del Farmaco

In programma in questi giorni, dal 6 al 12 febbraio, la XXIV Giornata di Raccolta del Farmaco (GRF), un’iniziativa all’insegna della solidarietà e dell’impegno condiviso a favore dei cittadini in condizione di povertà sanitaria. Sono oltre 5.600 farmacie che partecipano all’iniziativa, ormai un appuntamento annuale, in tutte le città italiane, pronte ad accogliere i cittadini che decideranno di donare farmaci senza obbligo di ricetta.

Le farmacie impegnate in ambito sociale, oltre che sanitario

«La responsabilità sociale è nel Dna della farmacia: per tale motivo anche quest’anno partecipiamo attivamente alla Giornata di Raccolta del Farmaco. Un’iniziativa importante per dare un aiuto concreto a chi ne ha bisogno», afferma Marco Cossolo, presidente di Federfarma. «I farmacisti in farmacia, in quanto parte integrante del tessuto sociale, sono sensibili alle disuguaglianze sanitarie, purtroppo presenti in molte parti del nostro Paese. Negli ultimi anni si è verificato un aumento del disagio economico e della povertà sanitaria: i farmacisti ne hanno piena coscienza come professionisti della salute, perciò si impegnano costantemente nei confronti della comunità e dei più fragili».

I farmaci raccolti saranno consegnati a 1.900 realtà benefiche che si prendono cura di almeno 427.000 persone in condizione di povertà sanitaria, offrendo gratuitamente cure e medicine. Il fabbisogno segnalato a Banco Farmaceutico da queste realtà supera il milione di confezioni di medicinali. Ogni farmacia è associata a un ente, che poi provvederà a consegnare alle persone indigenti i prodotti donati. I farmacisti sapranno consigliare i cittadini su quali medicinali sia più opportuno donare, in base al fabbisogno delle diverse associazioni. Come lo scorso anno, anche per questa nuova edizione, oltre a collaborare all’iniziativa, le farmacie contribuiranno direttamente con erogazioni liberali.

Nel 2023 sono state raccolte 598.178 confezioni, pari a un valore di 5.010.685 euro. La Lombardia si è confermata tra le Regioni più generose: i farmaci raccolti sono stati 158.594 (oltre il 26,5% delle donazioni totalizzate a livello nazionale), per un valore economico di 1.372.111 euro, distribuiti a oltre 99.000 assistiti.

«La storia della GRF ha le sue radici proprio in Lombardia, e in particolare nella città di Milano, dove nel 2000 venne organizzata per la prima volta dal Banco Farmaceutico, in collaborazione con Federfarma e Cdo Opere Sociali», ricorda Annarosa Racca, presidente di Federfarma Lombardia. «Le farmacie, in quanto presidi fortemente radicati sul territorio, sono attente e vicine anche alle fasce più deboli della popolazione; anche quest’anno, quindi, le “croci verdi” scenderanno in campo con entusiasmo per contribuire al successo della GRF, confermando ancora una volta il loro impegno quotidiano in ambito sociale, oltre che sanitario».

 

 

Anche l’Associazione Farmacisti Volontari per la Protezione Civile è coinvolta nell’iniziativa con i propri gazebo nelle piazze di 23 città italiane, per informare i cittadini sulle finalità della raccolta, invitandoli a recarsi presso le farmacie aderenti all’iniziativa per donare uno o più medicinali da banco da destinare alle persone indigenti. «Un numero crescente di persone si trova a vivere in condizioni di disagio economico che impediscono di acquistare i medicinali di cui hanno bisogno» afferma Enrica Bianchi, presidente dell’Associazione. «La partecipazione dei nostri volontari alla settimana di raccolta del farmaco esprime il forte legame tra i farmacisti e le comunità in cui operano, dando concretezza al senso più autentico del volontariato che è quello di veicolare messaggi di solidarietà e di aiutare le persone in stato di bisogno».

Tra le aziende partner dell’iniziativa DHL Supply Chain che nel 2023 ha gestito per Banco Farmaceutico oltre 1.450.000 confezioni di medicinali e da oltre un decennio supporta i programmi dedicati a migliorare l’accesso alle cure attraverso ricevimento, controllo, conservazione e distribuzione corretta dei farmaci provenienti dalla raccolta e dalle donazioni.  Inoltre sostiene internamente l’adesione dei propri dipendenti come volontari per la raccolta nelle farmacie sul territorio durante la Giornata di Raccolta Farmaco.

La GRF si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con il patrocinio di Aifa e in collaborazione con Cdo Opere Sociali, Federfarma, Fofi, Assosalute, Egualia. 

Intesa Sanpaolo è partner istituzionale dell’iniziativa, realizzata grazie all’importante contributo incondizionato di IBSA Italy, Teva Italia, EG Stada Group e DHL Supply Chain Italia e al sostegno di DOC Generici, Accord Healthcare, Piam Farmaceutici, Zentiva Italia e Zuccari.

 

(Visited 91 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

  Iscriviti per non perderti i dati più aggiornati del mercato della farmacia