Cosmetica Italia: Benedetto Lavino, patron di Bottega Verde, eletto presidente fino al 2024

Cosmetica Italia: Benedetto Lavino, patron di Bottega Verde, eletto presidente fino al 2024

L’assemblea dei soci di Cosmetica Italia, l’associazione nazionale delle imprese cosmetiche, ha eletto Benedetto Lavino nuovo presidente fino al 2024.
L’imprenditore, patron di Bottega Verde, sarà affiancato nel suo mandato da quattro vicepresidenti: Filippo De Caterina (L’Oréal Italia), Fabio Franchina (Framesi), Filippo Manucci (Intercos Group) e Ambra Martone (ICR Industrie Cosmetiche Riunite).
Lavino, già vicepresidente dell’Associazione nazionale delle imprese cosmetiche dal 2011, era anche il presidente reggente dall’agosto del 2022, quando Renato Ancorotti aveva interrotto il suo secondo mandato alla presidenza, dopo essere stato eletto senatore alle elezioni politiche del 2022: «Si formalizza oggi il mio passaggio di testimone a Benedetto Lavino. Un passaggio che avviene – commenta Renato Ancorotti – in un contesto storico ed economico non facile. Così come non facili sono stati i quattro anni che mi hanno visto alla guida di una compagine associativa sempre più nutrita e rappresentativa, alle prese con le sfide della contemporaneità. Mai avrei immaginato di essere il presidente dell’era Covid-19, ma sono felice oggi di aver avuto l’onore di accompagnare l’Associazione fuori dai rischi che la crisi pandemica ha riversato sul settore e di aver posato la prima pietra di un progetto senza precedenti a favore della reputazione dell’industria cosmetica e dei suoi prodotti. Mi riferisco a Milano Beauty Week, un progetto culturale che per la prima volta ha coinvolto pubblico, istituzioni e tutti gli attori del settore cosmetico nazionale con l’obiettivo di valorizzare le diverse sfaccettature di qualità, sicurezza e creatività che collocano la cosmesi tra le eccellenze del Made in Italy. Certo che il nuovo presidente saprà ancor più valorizzare questa attività, con grande affetto gli auguro buon lavoro e ringrazio tutte le imprese associate che in questi anni hanno contribuito a tracciare il futuro del settore e di Cosmetica Italia».
Come da Statuto, dalle dimissioni di Renato Ancorotti, la guida di Cosmetica Italia è passata al vicepresidente con maggiore anzianità di carica, Benedetto Lavino: «È per me un grande onore poter raccogliere oggi la fiducia di tanti colleghi imprenditori e avere l’opportunità di essere il presidente di questa Associazione, che oggi conta circa 640 imprese». E aggiunge: «Un compito carico di responsabilità, che porterà con sé un’intensa attività di confronto e crescita. Un cammino che affronterò nel solco del lavoro svolto dai presidenti che mi hanno preceduto: farò tesoro della loro esperienza per guardare con pragmatismo alle sfide e alle trasformazioni che inevitabilmente investiranno anche il settore cosmetico. Mai come oggi è fondamentale fare sistema per affermare il valore economico, scientifico e sociale del prodotto cosmetico, indispensabile per il benessere di ciascuno, e della sua industria. Un settore portante per la competitività del Paese, a cui faremo in modo che sempre più guardino con interesse e consapevolezza le istituzioni, italiane ed europee. Anche per questa ragione collaboreremo col nuovo governo affinché ascolti le istanze che formuleremo a supporto delle nostre imprese per accompagnarle in un processo duraturo di crescita del business e affermazione della reputazione in Italia e all’estero. Nei prossimi mesi ci impegneremo a diffondere i dati sul valore condiviso complessivo generato dal nostro settore lungo tutta la filiera e a promuovere la capacità del sistema della cosmetica di creare ricchezza e avere un impatto socioeconomico rilevante. La storica collaborazione con BolognaFiere Cosmoprof troverà voce nelle attività di internazionalizzazione, nella valorizzazione del cosmetico italiano sui mercati esteri, nella promozione dell’omonima fiera di riferimento. Anche il progetto culturale Milano Beauty Week prosegue il suo cammino di crescita con l’edizione 2023 con l’obiettivo di continuare a dare luce alla filiera della bellezza e a un’industria che fa bene al Paese».

(Visited 637 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

  Iscriviti per non perderti i dati più aggiornati del mercato della farmacia