Dati Idealo sull’e-commerce: quasi 9 italiani su 10 acquistano online almeno una volta al mese

Dati Idealo sull’e-commerce: quasi 9 italiani su 10 acquistano online almeno una volta al mese

L’87% degli acquirenti digitali italiani effettua, in media, almeno un acquisto online al mese, un valore più alto di 2 punti percentuali rispetto a quello rilevato lo scorso anno. È quanto emerge dal nuovo “Report annuale sull’e-commerce italiano” pubblicato da Idealo – portale internazionale di comparazione prezzi – che ha analizzato il comportamento d’acquisto online delle persone che utilizzano regolarmente la comparazione prezzi in Italia.

I farmaci da banco si acquistano in inverno

Gli italiani digitalizzati sono arrivati quasi a quota 51 milioni, ovvero l’84% della popolazione. L’analisi dei dati demografici, delle preferenze e delle abitudini di comparazione online, consente di creare il profilo demografico del consumatore digitale italiano: maschio (62%), tra i 35 e i 44 anni (24% del totale).

In generale il 2020 ha rappresentato un unicum per l’e-commerce italiano. Nel nostro Paese, così come in tutta Europa, abbiamo assistito a un marcato passaggio dall’offline all’online, sia da parte dei consumatori che delle imprese. Il 2021, invece, è stato un anno di normalizzazione per l’e-commerce.

Ma cosa acquistano gli italiani? Elettronica (54%), Moda & Accessori (48%) e Prodotti per la Bellezza & Profumi (37%) sono le tipologie di prodotto più acquistate online dagli Italiani. A seguire, Scarpe & Sneakers (32%), Medicine & Prodotti per la salute (28%), Giocattoli & Gaming (27%) e Mangiare & bere (21%).

È ormai un dato di fatto, la pandemia ha cambiato profondamente le abitudini digitali e di acquisto online. Ha spinto il 54,1% degli italiani a comprare di più online rispetto a prima; il 43,7% del campione ha continuato con lo stesso ritmo mentre solo il 2,2% ha acquistato di meno tramite il commercio elettronico.

Comparando i dati pre e post pandemia relativi alla crescita dell’interesse online sul portale italiano di idealo, emerge che anche in Italia c’è stato un boom del food commerce: la categoria “Mangiare & Bere” ha registrato un +142% rispetto al periodo precedente. Andamento simile per “Arredamento & Giardino” (+141%), giustificato dal fatto che molti consumatori hanno iniziato a vivere le proprie case in maniera molto più assidua, trasformandole spesso anche nella sede del lavoro in smartworking.

Inoltre, grazie ai dati della nuova ricerca, è possibile stimare la frequenza degli acquisti effettuati sul web dai consumatori, che possono essere divisi in: intensivi (26%, almeno una volta a settimana), abituali (61%, almeno una volta al mese) e sporadici (13%, una volta ogni trimestre o meno). La pandemia ha spinto il 54% degli italiani a comprare di più online rispetto a prima. Il 44% del campione ha continuato con lo stesso ritmo di prima mentre solo il 2% ha acquistato di meno tramite il commercio elettronico. Inoltre, il 57% degli intervistati ha dichiarato di aver comprato prodotti online in passato acquistati raramente o mai. Una percentuale molto consistente, il 17%, ha anche fatto un acquisto online per la prima volta. Di pari passo, nel 63% dei casi anche l’utilizzo della comparazione prezzi è aumentato.

Negli ultimi dodici mesi i consumatori digitali hanno cercato e confrontato principalmente i prezzi di smartphone e di prodotti legati all‘elettronica di consumo. Rispetto alla classifica del 2020, non c’è più spazio per i disinfettanti, la cui esplosione popolarità aveva rappresentato un importante indice di cambiamento delle abitudini di acquisto a seguito della pandemia.  Sette dei dieci prodotti più desiderati in Italia nel corso dell’ultimo anno sono smartphone e sei di questi sono marchiati Apple.

Per ogni stagione dell’anno, infine, è possibile individuare la percentuale di utenti che preferisce acquistare una determinata tipologia di prodotto proprio in quel periodo e non in un altro: i Farmaci da banco sono all’ottavo posto (26,3%) in primavera dopo Moda & Accessori (45,9%), Tempo libero & Outdoor (44,6%), Giardino (41,7%), sport (40,9%), Prodotti di bellezza (38,7%), Arredamento (28,3%), Prodotti per animali (27%). Ma salgono al terzo posto in autunno (con un 33,3%, dopo Moda & Accessori e Prodotti di Bellezza) e al secondo in inverno, con un 36,6% (al primo posto sempre Moda & Accessori).

 

(Visited 191 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia