Telemedicina, opportunità e servizi di presa in carico dei pazienti

Telemedicina, opportunità e servizi di presa in carico dei pazienti

In una prima fase pandemica i servizi di telemedicina sono stati per lo più una esigenza a cui si è ricorso in modo emergenziale. Adesso, dopo due anni, sono diverse le iniziative organizzate per i cittadini, sfruttando le opportunità che lo strumento offre.

Secondo Americo Cicchetti, direttore dell’Alta scuola di economia e management dei sistemi sanitari (Altems), «la telemedicina, tra i tanti aspetti da considerare, ha un impatto positivo a livello organizzativo: gli strumenti digitali migliorano i servizi, consentendo al paziente di restare a casa propria. Questi strumenti, essendo alla portata di tutti, possono quindi affiancare le procedure già esistenti, assicurare una corretta presa in carico e rendere possibile la rimborsabilità delle prestazioni erogate, per fare degli esempi».

Necessaria ottimizzazione e standardizzazione

La telemedicina in farmacia apre a opportunità di servizi al cittadino, ma necessita di ottimizzazione e standardizzazione dei servizi e di sviluppo di formazione clinica fondata su protocolli operativi: queste riflessioni emergono da un’indagine della Sifac sulla telemedicina in farmacia applicata alla cardiologia, che ha coinvolto 333 farmacisti, l’88 per cento dei quali eroga, in modo continuativo, servizi di telemedicina in ambito cardiologico. Tra le principali criticità emerse: la mancanza di una formazione specifica a opera delle istituzioni e delle società scientifiche di riferimento (70,3%) e il rischio di rapporti conflittuali con la classe medica (63,7%); la mancanza di tempo (80,2%) di linee guida (80,5%) e di strumenti di supporto alla consulenza (77,2%). Mentre, tra le motivazioni economiche, sono emersi la mancanza di remunerazione da parte del Ssn (82,6%) e l’impatto economico iniziale per l’acquisto degli strumenti per l’attuazione del servizio (81,4%).

Per quest’ultimo punto la risposta in parte è stata offerta dal credito d’imposta del 50%, fino a un importo massimo di 3.000 euro, delle spese per l’acquisto e il noleggio, nell’anno 2021, di apparecchiature necessarie per l’effettuazione di prestazioni di telemedicina, per le farmacie che operano nei Comuni o centri abitati con meno di 3.000 abitanti. «Un ulteriore riconoscimento da parte dello Stato dell’importanza delle farmacie nelle piccole località», ha dichiarato Gianni Petrosillo, presidente del Sunifar, che ha annunciato per il 2022 «la pubblicazione di un bando per l’erogazione di cento milioni di euro per le farmacie tramite le risorse del Pnrr. Un progetto accolto dal ministero per il Sud e la coesione territoriale, che stiamo sviluppando insieme all’Agenzia per la coesione territoriale».

Non sono soltanto le farmacie a muoversi in questa direzione: per esempio, il Centro diagnostico italiano e SaluberMD Italia hanno avviato una partnership che permetterà ai pazienti Cdi di usufruire di nuovi servizi digitali dedicati alla prevenzione, alla diagnosi e alla cura. SaluberMD Italia metterà a disposizione la sua piattaforma, accessibile via App e web, che offre in un unico “centro virtuale” la possibilità di rivolgersi a medici specialisti, professionisti della riabilitazione, nutrizionisti e altri specialisti che operano nelle sedi del Centro diagnostico italiano. I servizi di telemedicina offerti ai pazienti comprenderanno un’attività di monitoraggio da remoto dei principali parametri vitali, eventualmente nel periodo compreso tra un checkup e l’altro, e la possibilità di essere seguiti, sempre a distanza, da un internista di riferimento.

Un altro esempio di successo è il servizio di psicologia e psicoterapia completamente online, Unobravo. Una piattaforma, nata nel 2019 che proprio con la pandemia ha visto aumentare il numero di pazienti. Le sedute si effettuano in videochiamata, e ci possono essere contatti tramite e-mail o chat. Il servizio è formato da un team diversificato di professionisti, psicologi e psicoterapeuti, ognuno specializzato in una specifica area di intervento psicologico.

(Visited 145 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia