Vaccinazione Covid, serve la collaborazione delle farmacie

Vaccinazione Covid, serve la collaborazione delle farmacie

È partita la campagna di comunicazione del ministero della Salute per i vaccini anti-Covid e antinfluenzale, mentre il Ministero in una circolare invita ad “implementare le più opportune misure organizzative” attraverso la collaborazione dei medici di famiglia, dei pediatri e delle farmacie. Intanto le prime farmacie hanno cominciato a vaccinare. Obiettivo della campagna ministeriale è promuovere la vaccinazione contro il Covid-19 e l’influenza stagionale soprattutto nelle persone fragili e negli anziani.

Implementare misure organizzative e attività di comunicazione

Nella circolare condivisa dalla Direzione generale della prevenzione sanitaria del ministero della Salute si legge: “Tenuto conto che l’andamento dell’attuale campagna vaccinale anti Covid-19 vede ancora un ridotto numero di vaccinazioni e che alla scrivente Direzione Generale, sin dall’inizio della campagna 2023-24, giungono giornalmente segnalazioni da parte dei cittadini in merito a difficoltà di accesso alla vaccinazione, si raccomanda di implementare le più opportune misure organizzative, con particolare riferimento alla collaborazione operativa dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta e delle farmacie, atte a garantire una maggiore offerta attiva della vaccinazione alle persone a rischio di sviluppare forme gravi della malattia”. Inoltre, “si raccomanda di rafforzare le attività di comunicazione e informazione e di rendere possibile ai cittadini la prenotazione della vaccinazione anti Covid-19 tramite piattaforma regionale online”.

La fase endemica attuale ha reso la malattia sicuramente meno grave rispetto ai primissimi mesi del 2020, quando il Covid-19 è stato individuato per la prima volta in Italia, ma alcune fasce di popolazione sono ancora a rischio ed inoltre, il virus continua a mutare, per questo la vaccinazione resta uno strumento di Sanità Pubblica fondamentale. A breve – ha annunciato l’Agenzia europea del farmaco – sarà disponibile un terzo tipo di vaccino, oltre ai due disponibili, adattato alla variante Kraken (XBB.1.5) di Sars-CoV-2. «È importante ampliare la gamma di vaccini anti-Covid che vengono aggiornati con ceppi recenti» ha dichiarato all’Adnkronos Marco Cavaleri, Responsabile Rischi sanitari e Strategie vaccinali e presidente della Task force emergenze dell’Ema. Questo nuovo vaccino si aggiunge alle due opzioni monovalenti a mRna oggi disponibili, aggiornate anche queste alla variante Kraken.

Federfarma ha ricordato agli associati che la somministrazione dei vaccini costituisce un importante elemento di valorizzazione dell’attività delle farmacie e dei farmacisti, dal momento che agevola i cittadini nell’accesso a fondamentali strumenti di profilassi e coadiuva le autorità sanitarie nel raggiungimento degli obiettivi di copertura vaccinale. Pertanto invita le farmacie a partecipare attivamente alle campagne di vaccinazione, sia promuovendo la corretta informazione sui vaccini, soprattutto nei confronti di soggetti a rischio, sia somministrandoli direttamente. La campagna vaccinale contro il Covid è partita già nelle farmacie di molte Regioni italiane, alle quali si aggiungono le farmacie di Federfarma Verona aderenti all’iniziativa, dove è stata attivata la prenotazione della vaccinazione autunno/inverno 2023-24 contro il Covid. «Da oggi è possibile per i cittadini aventi diritto prenotare nelle farmacie aderenti la vaccinazione gratuita contro le nuove varianti del virus SARS-CoV-2 secondo le consuete modalità» ha annunciato Elena Vecchioni presidente Federfarma Verona.

(Visited 76 times, 1 visits today)