Farmacia: settembre apre con il segno meno. Giù la libera vendita, non compensa ma è in positivo l’Rx

Dati aggiornati al: 4 Settembre 2022

Farmacia: settembre apre con il segno meno. Giù la libera vendita, non compensa ma è in positivo l’Rx

Dopo la pausa estiva torniamo ad aggiornarvi con il monitoraggio settimanale dei dati della farmacia di New Line Ricerche di Mercato. Seguiremo come sempre l’andamento del canale e dei mercati stagionali più legati all’avvicinarsi dell’autunno.

L’inizio di settembre coincide con una leggera battuta d’arresto per la farmacia che chiude la settimana (29 agosto-4 settembre) a -2,1%. Siamo però ancora in periodo estivo, in presenza quindi di un calo anche fisiologico legato alle chiusure e alle vacanze (nella prossima newsletter vi aggiorneremo con tutti i dati di agosto).

In questa prima settimana di settembre è la libera vendita a subire una netta diminuzione (-7,8%) che i risultati positivi dell’Rx (+2,2%) non riescono a compensare.

(Visited 643 times, 1 visits today)

GLOBALE

Alla discesa del sell-out corrisponde anche un calo degli ingressi (il trend è pari al -2,2%) che rimangono tuttavia in linea con l’andamento della stagione passata.  Staremo a vedere se nelle prossime settimane, con il rientro dalle vacanze degli italiani, questa tendenza verrà invertita o comunque mitigata.

(Visited 643 times, 1 visits today)

FARMACO RX

Il comparto del farmaco su prescrizione sale registrando un +2,2%, in linea con l’andamento 2021. A fare un vero balzo all’interno del comparto sono i farmaci legati alla sfera dermatologica e nello specifico gli antipruriginosi per la cura delle dermatiti, che mettono a segno un ragguardevole +65,6%. A seguire gli analgesici su prescrizione con un +8,3% e i farmaci per la cura di otiti ed otalgie che registrano un trend del +14,3%.

(Visited 643 times, 1 visits today)

LIBERA VENDITA

In deciso calo invece la libera vendita che registra un -7,8%. Un numero negativo causato sicuramente dall’impatto della diminuzione della domanda del servizio tamponi (che cala del -16,6%). Ma a trascinare verso il basso il comparto ci sono anche gli alimenti dietetici (-10,1%) e la dermocosmetica (-2,7%).

(Visited 643 times, 1 visits today)

AUTOMEDICAZIONE

Dopo mesi di risultati importanti, l’Automedicazione a settembre stenta e registra un trend leggermente negativo (-1,0%). A trascinare il comparto in territorio negativo sono soprattutto prodotti legati al controllo del metabolismo e al benessere (-11,3%) e prodotti legati al benessere delle vie respiratorie. Ed era proprio quest’ultima categoria che aveva contribuito in larga parte al successo delle vendite nell’Automedicazione grazie alla forte richiesta di prodotti per la cura della tosse, mal di gola e antipiretici che si era verificata con l’aumento dei contagi dei mesi scorsi. In conseguenza alla diminuzione dell’emergenza, il comparto subisce una flessione imputabile in particolare soprattutto al calo registrato dagli antipiretici (-17,3%). L’attenuazione delle temperature fa rallentare anche la domanda di Sali minerali e Vitamine che, in questa settimana, segnano un trend solo leggermente positivo: +1,6%.

(Visited 643 times, 1 visits today)

ANTICADUTA

Il cambio di clima spinge però la domanda di prodotti per la cura dei capelli e in primo luogo il Mercato dell’Anticaduta (composto da prodotti sia di automedicazione che dermatologici come fiale, lozioni per la prevenzione della caduta dei capelli). Il Mercato entra in stagione con un trend stagionale negativo (-7,1%), che rispecchia il faticoso andamento dei mesi scorsi. Nel confronto con le stagioni passate, sembra tuttavia che la domanda si stia riprendendo, portandosi questa settimana addirittura leggermente sopra i livelli registrati nel 2021.

(Visited 643 times, 1 visits today)

DERMOCOSMETICA

In calo anche il comparto della Dermocosmetica che registra questa settimana un -2,7%. Sono in territorio positivo e frenano la discesa le categorie del make-up, soprattutto il trucco labbra (+27,0%) e i trattamenti per la cura dei capelli (+3,1%).

(Visited 643 times, 1 visits today)

ACNE

Con il rientro dalle vacanze e l’attenuazione dei benefici del sole, si accendono i riflettori sui prodotti legati alla cura delle problematiche della pelle, come l’acne. Il Mercato dell’acne è in salita e si posiziona al di sopra dei livelli della stagione 2021 avvicinandosi già ai numeri di ottobre e novembre scorsi. Il trend stagionale è in territorio positivo (+0,1%) facendo ben sperare per le prossime settimane.

 

 

(Visited 643 times, 1 visits today)

ANTIPEDICULOSI

L’avvicinarsi del ritorno tra i banchi di scuola spinge il mercato dell’Antipediculosi. Un mercato che, grazie alla fine della DAD e il ritorno in presenza, quest’anno è stato particolarmente positivo rispetto alle stagioni scorse segnando un trend stagionale a doppia cifra (+20,3%). Inoltre, è possibile notare come la curva stia piegando verso l’alto, proprio a sottolineare la stagionalità del Mercato che segue l’andamento delle aperture e chiusure delle scuole.

(Visited 643 times, 1 visits today)

MAKE-UP

Il Mercato del Make-Up (composto da prodotti per la cura del viso, delle unghie e delle labbra), sembra attraversare una stagione positiva. Con il progressivo addio alle mascherine, anche durante l’estate era stato in grado di sostenere il comparto della dermocosmetica, accentuando la spinta in concomitanza con il rientro dalle vacanze. Il trend stagionale è nettamente positivo (+5,5%) e la stagione si posiziona bel al di sopra degli anni passati staccando il 2021 di ben 7 punti.

(Visited 643 times, 1 visits today)

 

 

 

 

Indice di stagionalità: esprime l’andamento delle vendite (in confezioni) del mercato in relazione alle vendite medie settimanali degli ultimi due anni solari. Un indice con un valore pari o superiore a 110 determina l’entrata in stagione di un determinato mercato.

(Visited 643 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia