Settimana critica per le vendite in farmacia, il meteo instabile fa crollare la dermocosmesi

Dati aggiornati al: 21 Maggio 2023

Settimana critica per le vendite in farmacia, il meteo instabile fa crollare la dermocosmesi

La terza settimana di maggio (20esima dell’anno, 15-21 maggio) coincide con un deciso rallentamento delle vendite in farmacia. Il monitoraggio di New Line Ricerche di Mercato inquadra un canale che perde ulteriormente terreno rispetto all’anno precedente, chiudendo la settimana con un differenziale di -6,7%.

La causa principale del rallentamento è ancora la contrazione della libera vendita (-17,7%) che paga il persistere del maltempo e dunque il mancato decollo dei mercati stagionali che in questo periodo nel 2022 raggiungevano il picco. Neanche la dinamica del mondo dell’Etico, ancora in territorio positivo anche in questa settimana (+1,5%), riesce a invertire la tendenza generale.

(Visited 760 times, 1 visits today)

GLOBALE

 

Anche il dato degli ingressi allarga ulteriormente il gap con il 2022, chiudendo la settimana con un trend di -4,5%.

(Visited 760 times, 1 visits today)

FARMACO RX

Il Farmaco su Prescrizione registra negli ultimi sette giorni un trend di +1,5%. Le dinamiche interne al mercato Rx in questa settimana sono simili a quelle della precedente: la spinta che viene dall’ambito del consumo continuativo, in particolare dei prodotti il sistema cardiovascolare (+3,7%) e per il sistema nervoso (+2%), e i risultati più altalenanti di quello del consumo acuto.

Continua anche in questa settimana la crescita del mondo degli antibiotici (+14,4%) mentre rimangono sostanzialmente flat i segmenti degli antidolorifici (+-0,6%) e dei Gastrointestinali (+0,2%). Si accentua invece la perdita per i prodotti per il sistema respiratorio (-13,3%, era -4,5% la scorsa settimana).

(Visited 760 times, 1 visits today)

LIBERA VENDITA

La Libera Vendita chiude la settimana con un trend decisamente poco incoraggiante (-17,7%) e in peggioramento di tre punti percentuali rispetto alla settimana scorsa. Un risultato che è il frutto dell’impatto delle performance negative di tutte le macroaree del comparto: i Sanitari che continuano a subire la caduta dei prodotti Covid nel confronto con l’anno scorso (-37,2%), ma anche l’Automedicazione (-5%) e soprattutto del crollo della Dermocosmetica (-19,8%).

(Visited 760 times, 1 visits today)

AUTOMEDICAZIONE

Nel mercato dell’Automedicazione, a -5% in questa settimana, sono in area negativa o flat quasi tutti i segmenti principali. Gli unici trend positivi sono rilevabili all’interno del sistema respiratorio (+1,9%) e in quello dei prodotti Grastrointestinali (+8,4%), mentre i worst performer sono proprio quelli più legati alla stagione primaverile, come il mondo delle Vitamine, Sali e Tonici, che perde il 25% rispetto al 2022.

(Visited 760 times, 1 visits today)

ANTISTAMINICI

Il mercato degli antistaminici continua a rimanere sostanzialmente flat rispetto alle scorse settimane, ma è sempre in decisa perdita nel confronto con le ultime due stagioni. Anche il trend stagionale cumulato peggiora (-6,8%).

(Visited 760 times, 1 visits today)

ECTOPARASSITARI CANE

Ancora flat rispetto alle scorse settimane anche il segmento degli Ectoparassitari Cane, con risultati sempre inferiori alla stagione precedente. Un andamento che influisce anche sul trend stagionale cumulato che entra in territorio negativo (-3,3%).

(Visited 760 times, 1 visits today)

DERMOCOSMETICA

La Dermocosmetica chiude la settimana in pesante contrazione (-19,8%). Un crollo determinato dai risultati negativi dei Trattamenti Corpo (-18,7%) ma soprattutto dall’infelice performance dei Solari, che proprio a fine maggio 2022 raggiungevano invece il picco (-72,1%).

A sostenere il canale rimangono solo i Trattamenti Viso (+4,1%) e il Maquillage (+6,4%), due segmenti che non riescono però da soli ad invertire la tendenza generale.

(Visited 760 times, 1 visits today)

SOLARI

Settimana particolarmente sfortunata per il mondo dei solari, con un dato in flessione sia rispetto alla settimana scorsa, ma soprattutto allo stesso periodo del 2022 che aveva coinciso con il momento più vivace delle vendite. La conseguenza è che anche il trend stagionale cumulato peggiora ulteriormente rispetto alle scorse settimane (-22,4%).

(Visited 760 times, 1 visits today)

 

 

 

 

 

Indice di stagionalità: esprime l’andamento delle vendite (in confezioni) del mercato in relazione alle vendite medie settimanali degli ultimi due anni solari. Un indice con un valore pari o superiore a 110 determina l’entrata in stagione di un determinato mercato.

(Visited 760 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

  Iscriviti per non perderti i dati più aggiornati del mercato della farmacia