Cosmofarma Exhibition 2022, dal 13 al 15 maggio a Bologna

Cosmofarma Exhibition 2022, dal 13 al 15 maggio a Bologna

“Incontri Riavvicinati”, si chiamerà così la prossima edizione di Cosmofarma Exhibition, la manifestazione fieristica su Healthcare, Beauty Care e tutti i servizi legati al mondo della farmacia, che si svolgerà a BolognaFiere dal 13 al 15 maggio.

Un nome scelto per sottolineare la rinnovata chance di confronto, diretto e in presenza, dei farmacisti sia tra loro che con il mondo produttivo e i clienti. Nei tre giorni della manifestazione sono oltre sessanta gli appuntamenti previsti per fare il punto sulle sfide future del settore della farmacia, che durante la pandemia ha rafforzato il proprio ruolo come primario presidio territoriale a servizio del cittadino.

I cambiamenti della farmacia

Durante i due anni di pandemia «i farmacisti hanno dato prova di sapersi adattare ai cambiamenti, rispondendo in maniera immediata ed efficace alle esigenze dettate dalla pandemia. I cittadini e il Ssn hanno giovato della presenza capillare sul territorio e delle competenze scientifiche di professionisti costantemente aggiornati, il cui contributo è stato fondamentale per l’attività di screening dei casi Covid e per l’accelerazione della campagna vaccinale, con 2,5 milioni di inoculazioni realizzate in farmacia in pochi mesi», ha dichiarato Andrea Mandelli, presidente della Fofi) in occasione della presentazione dell’evento. «L’esperienza della farmacia dei servizi, maturata “sul campo”, deve oggi essere messa a sistema per dare piena attuazione al processo di rafforzamento delle cure di prossimità, sollecitato dalla pandemia, che vede il farmacista al centro dell’assistenza territoriale, operando in sinergia con gli altri professionisti del Ssn». Proprio la farmacia nel post Covid sarà un argomento affrontato in tutte le sue sfaccettature.

La Cosmofarma Business Conference del 13 maggio – intitolata “Quale futuro per la farmacia nell’era post Covid. Quattro punti di vista per guardare con fiducia e resilienza al cambiamento” – vedrà sul palco quattro importanti personalità per dare altrettante chiavi di lettura al dibattito: Mandelli, il giornalista Luca De Biase, Carlo Cottarelli, economista ed editorialista, e Francesco Morace, sociologo e saggista. Quattro contributi da mondi diversi che hanno lo scopo di inquadrare lo scenario attuale e le prospettive future della farmacia.

Con l’incontro dal titolo “Riorganizzazione della sanità territoriale: il ruolo del farmacista e della farmacia nell’assistenza di prossimità”, sabato 14 maggio, Fofi, Federfarma, Utifar e Fondazione Cannavò delineeranno il nuovo ruolo del professionista anche alla luce degli ultimi due anni pandemici, durante i quali farmacie e farmacisti sono stati sempre di più un “front office” per l’utenza. Nel corso del convegno ci sarà un confronto sui temi di attualità a cui parteciperanno importanti personalità politiche.

Durante il doppio appuntamento Barometro Farmacia, verranno presentati dati inerenti al sistema farmacia Italia a cura di DoxaPharma: venerdì 13 maggio ci sarà la presentazione del sondaggio che analizza il ruolo del farmacista all’interno della sanità del territorio e la farmacia come primo presidio di prossimità effettuato su un campione di titolari di farmacia distribuiti in maniera rappresentativa su tutto il territorio nazionale; il secondo appuntamento dal titolo “Barometro clienti. La farmacia italiana tra consulenza, servizi e hub vaccinale nel percepito dei clienti”, in programma domenica 15 maggio, presenterà nello specifico i dati sulla visione della farmacia da parte dei clienti in relazione alla nuova sanità territoriale.

Il nuovo format di appuntamenti, Talk di Cosmofarma, chiamerà al dialogo sul tema del post-pandemia. Lo scopo è quello di far dialogare i farmacisti con diversi professionisti per confrontarsi sui cambiamenti che la gestione dell’emergenza sanitaria ha determinato nella professione del farmacista.

Per esempio, venerdì 13 maggio, il talk “Analizzare, conoscere, riflettere, progettare la nuova farmacia” porterà alla luce come la fornitura di nuovi servizi che l’emergenza sanitaria ha prodotto per le farmacie italiane abbia imposto anche un ripensamento degli spazi delle farmacie stesse.

Un secondo talk – “Nuovi equilibri in farmacia, tra sviluppo della professione e sostenibilità economica”, sabato 14 maggio – coinvolgerà una farmacia urbana e una rurale, che porteranno due esperienze completamente diverse degli ultimi due anni e si confronteranno con un commercialista e una filosofa del linguaggio sul futuro della farmacia dal punto di vista della sostenibilità economica, della relazione con il cliente/paziente e dello sviluppo delle professione dopo i grandi cambiamenti provocati dall’emergenza sanitaria.

Infine, è previsto un terzo talk, che si terrà domenica 15 maggio, dal taglio più scientifico, focalizzato sull’approccio del farmacista ai casi di long Covid.

Sabato 14 maggio, ci sarà anche l’apertura del Cosmetic Summit, a cura di Cosmetica Italia, con due interventi di approfondimento: alle ore 14:30 “I numeri della cosmetica e il canale farmacia”; mentre alle 15 “I cosmetici in farmacia: dai nuovi trend di consumo, ai futuri orientamenti del farmacista”.

(Visited 84 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia