Mercato

Gli italiani? Un po’ più poveri, ma sempre più salutisti e green

Lavorano più dei cugini europei ma guadagnano meno, faticano a rimanere nel ceto medio, fanno pochi figli (ma una famiglia su due possiede un pet) e riducono i consumi. Allo stesso tempo, sono i più salutisti d’Europa, sognano un’abitazione eco-sostenibile (55%), acquistano sempre più spesso vestiti e automobili verdi (cresce la vendita di auto ibride +30% e soprattutto elettriche +148%) e si rivolgono alla cosmesi green (la sceglie 1 donna su 4 e nel 2018 sono stati oltre 13.000 i prodotti lanciati nel settore con claim legati alla sostenibilità, pari a un +14,3% rispetto all’anno precedente). Continua a leggere

Nuove frontiere ecosostenibili del packaging farmaceutico

Le scelte dei consumatori globali premiano la sostenibilità dei prodotti ma anche gli imballaggi, cresce infatti il desiderio di un packaging più rispettoso dell’ambiente. Il rapporto COOP 2019 segnala: “Le numerose ricerche sugli effetti negativi che l’utilizzo eccessivo di plastica genera sull’ecosistema e sull’ambiente preoccupano sempre di più i consumatori italiani, che scelgono sempre più spesso prodotti realizzati con packaging sostenibili e a basso impatto ambientale”. Continua a leggere

Stati Uniti: problemi e opportunità dei farmacisti americani

Secondo il magazine online Drugstorenews, anche negli Usa quello che dovrebbe essere uno dei periodi migliori per i farmacisti, è invece un momento difficile in termini di occupazione e di sopravvivenza della farmacia privata. Da una parte l’invecchiamento della popolazione, con malattie croniche complesse e carenza di medici di base, mettono i farmacisti nella posizione migliore per fornire una serie di servizi clinici, a partire dalla la gestione della terapia farmacologica. Dall’altra bassi tassi di rimborso, tasse, aumento della concorrenza, aumento dei costi dei farmaci e problemi di occupazione, minacciano di ostacolare i progressi che i farmacisti hanno maturato negli ultimi decenni. Continua a leggere

Nuovi modelli di retail nell’era di Amazon

Il retail di Amazon ha messo in crisi il concetto tradizionale di business e così, negli Stati Uniti, molte catene di generi alimentari ma anche di farmacie stanno ripensando il loro modello. Come riporta la testata drugstorenews.com, questo avviene prima di tutto intensificando gli sforzi per offrire una vendita omnicanale, ma anche offrendo servizi nel punto vendita, con lo scopo di mantenere la loro quota di mercato in un mondo dove l’ e-commerce è sempre più diffuso. Continua a leggere

Farmaè avvia il processo di quotazione in borsa, intervista al Ceo Iacometti

Farmaè, prima piattaforma omnicanale nell’e-retailing di prodotti per la salute, ha presentato a Borsa Italiana la comunicazione di pre-ammissione, funzionale all’ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni sul mercato AIM Italia. Farmaè ha chiuso il bilancio di esercizio 2018 con 24,8 milioni di euro di ricavi, registrando una crescita annua (CAGR) del 93,8% dal 2015, e punta a 40 milioni nel 2019. Continua a leggere

Prodotti estivi? La partenza è a giugno

Il mercato dei Solari, il primo dei mercati estivi analizzati da New Line Ricerche di Mercato, ha sviluppato nei dodici mesi terminanti a maggio 2019 un giro d’affari di 123,7 Milioni di Euro, in calo del -10,4% rispetto a quanto realizzato nell’anno precedente. I volumi complessivi seguono lo stesso trend negativo registrato a fatturato, con 7,9 Milioni di confezioni vendute. I Solari sono segmentati in tre categorie: Protezione e Doposole che rappresentano la quasi totalità del mercato con una quota del 97,6% del fatturato complessivo dell’anno, gli Autoabbronzanti che contribuiscono con una quota del 1,7%, e i Prodotti per le Labbra per il restante 0,8%. Le dinamiche di questi segmenti, eccetto per gli Autoabbronzanti che risultano stabili, sono allineate a quelle del mercato nel suo complesso: forte calo a volumi e valori. Continua a leggere

Farmaci generici: erosa la marginalità del comparto

Un comparto che soffre della continua pressione verso il basso dei prezzi: è quanto emerge dal rapporto “Sistema dei farmaci generici in Italia” di Assogenerici, realizzato dalla società di studi economici Nomisma. Il documento si basa sugli studi del 2015, 2016 e 2017 che analizzano rispettivamente il segmento retail, quello ospedaliero e la componente prettamente manifatturiera del comparto, grazie ai dati riferiti all’apparato produttivo farmaceutico nazionale, quelli emersi dalla Suvey su Industria 4.0 che ha coinvolto le imprese associate ad Assogenerici (49 in tutto) e infine quelli provenienti da numerose banche dati. Continua a leggere

Medici e farmacisti: utili le indicazioni terapeutiche sulle confezioni degli omeopatici

Un rapporto positivo fra la comunità medico-scientifica e l’omeopatia, ma anche la necessità di più informazioni e indicazioni terapeutiche sulle confezioni: ecco quello che emerge dall’ultima ricerca condotta da Emg-Acqua per Omeoimprese, l’associazione delle aziende che in Italia producono e distribuiscono farmaci omeopatici. Secondo i dati raccolti, in Italia un quinto dei medici di famiglia prescrive farmaci omeopatici. Inoltre il 60% circa degli intervistati li utilizza per curarsi ma chiede maggiore informazione su posologia e indicazioni terapeutiche, elemento che favorirebbe un approccio più immediato. Il 31% dei farmacisti si aspetta indicazioni più puntuali sull’utilizzo, il 28% vorrebbe spiegazioni sulla posologia.

Continua a leggere

Antiallergici: anno positivo ma inizio di stagione in calo

Il mercato degli Antiallergici ha sviluppato nei dodici mesi terminanti ad aprile 2019 un giro d’affari di 77,3 Milioni di Euro, in crescita del +2,4% rispetto all’anno precedente. I volumi complessivi segnano una lieve crescita del +0,8% e raggiungono i 6,9 milioni di confezioni. Il mercato è segmentato in tre categorie: Antiallergici Sistemici, che pesano per il 45% del fatturato complessivo dell’anno, gli Antiallergici per la Cura degli Occhi che contribuiscono per il 38,4% e il restante 16,6% costituito dagli Antistaminici Topici. Continua a leggere

Nuovi trend dell’igiene orale

Per gli italiani l’igiene orale passa dallo spazzolino da denti: da un’indagine condotta da Valdani Vicari e Associati per conto di tau-marin, con l’obiettivo di indagare le abitudini e i comportamenti degli italiani sull’igiene orale, emerge che è questo lo strumento riconosciuto come fondamentale. E il 16% lo acquista in farmacia. La ricerca ha ricostruito i processi di scelta del prodotto e delle marche dallo spazzolino al dentifricio, dal collutorio al filo interdentale e ha messo alla luce le implicazioni di una corretta igiene, evidenziando la correlazione tra i benefici di una bocca sana, il benessere del corpo ma anche il benessere interiore. Continua a leggere

Omeopatia: un settore da 300 milioni

Oltre l’80 per cento degli italiani conosce la medicina omeopatica e a farne uso è il 17 per cento della popolazione: significa che quasi nove milioni di italiani utilizzano farmaci omeopatici almeno una volta all’anno. Sono i dati (frutto di una recente ricerca di Emg-Acqua) diffusi da Omeoimprese, l’associazione delle aziende farmaceutiche omeopatiche, in occasione dell’ultima giornata dell’Omeopatia. Continua a leggere

Mercato antinfluenzali: fatturato stabile nella stagione invernale 2018-2019

Il mercato degli Antinfluenzali ha sviluppato nei dodici mesi terminanti a febbraio 2019 un giro d’affari di 1,3 Miliardi di Euro, in lieve crescita del +0,9% rispetto a quanto realizzato nell’anno precedente. I volumi complessivi segnano invece un calo del -1,2% e raggiungono i 151 milioni di confezioni. Il mercato è segmentato in tre categorie: Prodotti per la Gola e Tosse, che pesano il 41,7% del fatturato complessivo dell’anno, Antipiretici che contribuiscono per il 32,7% e il restante 25,6% è costituito dai Decongestionanti, Salini e Unguenti Balsamici. Le dinamiche di questi segmenti, eccetto per i Decongestionanti, Salini e Unguenti Balsamici che registrano una crescita a valori del +2,5% e stabilità a volumi, sono allineate a quelle del mercato nel suo complesso.

Continua a leggere

Assogenerici: lenta crescita degli equivalenti nel 2018

“Originale o equivalente?”. Se il farmacista al banco fa quotidianamente a ogni paziente la stessa domanda, la risposta degli italiani lentamente sta cambiando, come mostrano i dati del Report annuale 2018, realizzato dal  Centro Sudi Assogenerici. Nel 2018 si registra una crescita lenta e costante del mercato degli equivalenti.

Continua a leggere

Mercato medicazione: quali opportunità per la farmacia

Il mercato della Medicazione ha sviluppato nei dodici mesi terminanti a gennaio 2019 un giro d’affari di 364 Milioni di Euro, stabile rispetto a quanto realizzato nell’anno precedente. I volumi complessivi sono invece in calo del -2,3% e raggiungono i 53 milioni di confezioni. Il mercato è segmentato in prodotti per la medicazione tradizionale, che pesano il 53% del fatturato complessivo dell’anno, e quelli per la medicazione avanzata, che contribuiscono invece per il 47%. Le dinamiche di questi due segmenti sono allineate a quelle del… Continua a leggere

Federsalus: riconosciuto il ruolo positivo degli integratori sulla salute

La filiera italiana degli integratori alimentari può vantare un trend di crescita, a fronte di prodotto che impatta positivamente sulla qualità della vita dei consumatori. Questo lo scenario emerso dalla quarta indagine di settore “La filiera italiana dell’integratore alimentare” a cura del Centro Studi Federsalus, un’analisi che mostra come le circa 200 aziende associate realizzano un prodotto dall’elevato profilo qualitativo contribuendo inoltre alla crescita del Paese.

Continua a leggere

Riposo notturno e calmanti, le alternative al farmaco sono in crescita

Il mondo degli Integratori e dei prodotti Fitoterapici indicati come coadiuvanti per il Riposo Notturno e come Calmanti, registra nel 2018 un giro di affari di 91,0 Milioni di Euro, in crescita rispetto allo scorso anno; i trend sono molto interessanti: +10,0% a fatturato e +8,0% a confezioni, a indicare un atteggiamento di consumo orientato all’utilizzo preliminare di prodotti alternativi al farmaco per i disturbi lievi. Questo risultato è in linea con l’andamento generale registrato dagli integratori, che costituiscono il 99% del mercato in analisi.… Continua a leggere

L’egopower muove i consumi in un contesto di recessione

‘Il potere d’acquisto delle famiglie è basso e non è ancora tornato ai livelli pre-crisi: -6,3% nel 2017 rispetto al 2008. I consumi stentano: -2% nello stesso periodo. E i soldi restano fermi: la liquidità è aumentata del 17,1% nel periodo 2008-2018.’ Siamo ufficialmente in recessione. È quanto emerge dalla ricerca “Miti dei consumi, consumo dei miti” realizzata dal Censis in collaborazione con Conad.

Consumatori egocentrati

In questo contesto di incertezza e recessione, i consumatori sono sempre più egocentrati, pensano a se stessi e alla… Continua a leggere

Il settore cosmetico cresce nel 2018 ma la Farmacia non convince

A Milano oggi Cosmetica Italia ha presentato l’indagine congiunturale basata sui dati preconsuntivi del secondo semestre del 2018 e le previsioni per i primi sei mesi del 2019.

Il fatturato globale del settore cosmetico sfiora 11,2 miliardi di euro con una crescita del 2%, prevalentemente generata dalle esportazioni. Le previsioni per l’anno in corso sono comunque positive e indicano un’ulteriore crescita del 2,6%.

Un settore dunque in buona salute, sostenuto da valori portanti: innovazione, qualità e sicurezza di prodotto, qualificazione e formazione del personale.

Il… Continua a leggere